\n\n

Con questo sito ci si confronta e si prende coscienza dei doveri e diritti,gran bel lavoro

  • john1976 23 gennaio 2013 at 00:42

    Con questo sito ci si confronta e si prende coscienza dei doveri e diritti,gran bel lavoro;
    In breve, debiti INPS personali per 6500 euro da due anni, debito IVA di una societa al 50%mia di euro 3000 ...quano qualcuno busserà alla porta e chi?

    Soprattutto, io vivo con la mia Famiglia, dove ho residenza, casa dei genitori, io on ho nulla, posso affittare una camera dove trasferirmi, registrare in agenzia entrate il contratto e li prendere la residenza? Eviterei esattori in casa della ma famiglia?la residenza devo farla aggiornare nella patente in camera di commercio come socio della società oppure altro?

    Grazie mille, anzi grazie 8mila!

    • Annapaola Ferri 23 gennaio 2013 at 04:57

      Quel qualcuno che busserà alla sua porta, vista la tipologia del debito accumulato, sarà Equitalia. Ora, Equitalia difficilmente affida la riscossione coattiva ad azioni esecutive quali il pignoramento presso la residenza del debitore. Piuttosto preferisce disporre fermo amministrativo sui veicoli di proprietà del debitore, oppure ipotecargli la casa, pignorargli il conto corrente o l'eventuale stipendio/pensione.

      Equitalia ricorre al pignoramento presso la residenza del debitore solo quando è ragionevole presumere che in quella residenza potrà rinvenire beni di valore (quadri, arredi di antiquariato, sculture, gioielli, argenteria).

      Detto questo, nessuno può, tuttavia, escludere un pignoramento presso la residenza del debitore in conseguenza ad un cambio di strategia.

      Nel contesto appena descritto appare una scelta di buon senso quella di trasferire la propria residenza, anche per evitare ai genitori lo stress conseguente alla notifica di cartelle esattoriali. Una volta effettuata la variazione presso gli uffici anagrafici, occorrerà aggiornare i dati presso la Camera di Commercio. La registrazione del nuovo indirizzo sulla patente di guida non è una scelta, ma un obbligo.

1 2 3 4 5

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità o per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Torna all'articolo