Gratuito patrocinio – nell'istanza vanno specificati tutti i redditi [Commento 2]

  • Stasi Roberto 21 dicembre 2015 at 14:14

    Una parte di questo governo è una vera vergogna perchè sono diventati cattivi ed anticristo. Pensate che per ottenere un gratuito patrocinio vogliono che nelle vostre famiglie vi sia una lite legale, dunque questo significa che quando disegnano le leggi le disegnano con l'intento di far litigare i familiari per ottenere benefici dal governo.
    L'avvocato mi ha detto chiaramente che deve esserci una lite legale in corso per considerare solo il reddito personale.

    Questo è l'articolo 3, comma 4 della legge 30 luglio 1990, art. 217.
    4. Si tiene conto del solo reddito personale nei procedimenti in cui gli interessi del richiedente sono in conflitto con quelli degli altri componenti il nucleo familiare con lui conviventi.

    Non accettate questo scandaloso modo di fare le leggi e ditegli bene in faccia di non guardare troppo negli affari familiari degli altri.

    • Annapaola Ferri 21 dicembre 2015 at 14:24

      In un nucleo familiare dovrebbe esserci l'obbligo morale di aiutare un componente che deve affrontare spese legali. E dunque, per l'accesso al beneficio del gratuito patrocinio viene preso in considerazione, com'è giusto a parere di chi scrive, il reddito del nucleo familiare. A meno che, in famiglia non ci siano liti pendenti fra i componenti del nucleo, nel qual caso si prende in considerazione il solo reddito del soggetto che chiede l'accesso al beneficio del gratuito patrocinio.

1 2

Torna all'articolo