ISEEU - Definizione del nucleo familiare dello studente

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Il nucleo familiare convenzionale dello studente è definito ai sensi del DPCM 7 maggio 1999, numero 221, articolo 1 bis, con le integrazioni previste dall'articolo 5 del D.P.C.M. 9 aprile 2001.

Appartengono al nucleo familiare convenzionale:

  • il richiedente i benefici;
  • tutti coloro che risultano nello stato di famiglia dello studente alla data di presentazione della domanda, anche se non legati da vincolo di parentela;
  • il genitore che percepisce gli assegni di mantenimento dello studente, nei casi di divorzio o di separazione legale;
  • i genitori dello studente, se non legalmente separati o divorziati, e i figli a loro carico, anche qualora non risultino conviventi dalla documentazione anagrafica;
  • eventuali soggetti in affidamento ai genitori dello studente alla data di presentazione della domanda.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Claudio12 14 ottobre 2014 at 13:35

    La ringrazio nuovamente.

    Quindi, da quello che ho inteso, anche se il mio stato di famiglia (come da comune) è composto da me, mio zio, mia zia e mia cugina, ai fini del calcolo dell'ISEEU dovrò escludermi da esso ed inserirmi nello stato di famiglia di mia madre composto da lei, il suo (ex) compagno e mia sorella, componendo così un nucleo convenzionale, giusto?

    Per quanto riguarda il discorso della locazione, mi spiego meglio.
    La casa in cui mia madre, il suo ex. compagno e la mia sorellastra risiedono è in affitto con regolare contratto di locazione. Ai fini del calcolo del valore ISEEU posso dichiarare questo valore e farlo quindi detrarre dal valore finale?

    Se posso fare una considerazione alla legge, è assurdo che debba includere nel mio nucleo familiare una persona che non è legata a me da vincoli di parentela, ne contribuisca effettivamente al mio sostentamento a maggior ragione perché quello non è il nucleo familiare dove in realtà risiedo.

    • Ludmilla Karadzic 14 ottobre 2014 at 14:03

      Quindi, da quello che ho inteso, anche se il mio stato di famiglia (come da comune) è composto da me, mio zio, mia zia e mia cugina, ai fini del calcolo dell'ISEEU dovrò escludermi da esso ed inserirmi nello stato di famiglia di mia madre composto da lei, il suo (ex) compagno e mia sorella, componendo così un nucleo convenzionale, giusto?

      Esatto.

      La casa in cui mia madre, il suo ex. compagno e la mia sorellastra risiedono è in affitto con regolare contratto di locazione. Ai fini del calcolo del valore ISEEU posso dichiarare questo valore e farlo quindi detrarre dal valore finale?

      Certamente. Se le istruzioni per la DSU/ISEEU prevedono che dal reddito del nucleo familiare venga detratto l'importo del canone annuo a carico dei componenti il nucleo familiare.

      Se posso fare una considerazione alla legge, è assurdo che debba includere nel mio nucleo familiare una persona che non è legata a me da vincoli di parentela, ne contribuisca effettivamente al mio sostentamento a maggior ragione perché quello non è il nucleo familiare dove in realtà risiedo.

      Può risolvere questo aspetto chiedendo a sua madre di regolarizzare la propria posizione anagrafica (oltre a fruire delle detrazioni fiscali previste per l'IRPEF, che è un peccato regalare all'Amministrazione fiscale).

    1 4 5 6