Ipoteca - Iscrizione di ipoteca legale, giudiziale e volontaria [Commento 7]

  • renzo marras 22 dicembre 2009 at 14:24

    Equitalia continua a sostenere la legittimità delle iscrizioni ipotecarie di beni immobili per crediti inferiori ad 8000 Euro, quale atto propedeutico e funzionale all'espropriazione

    Domenica 20 Dicembre 2009 è stato ospite della trasmissione televisiva "Uno mattina" in onda su Raiuno, il Vice Direttore Generale di Equitalia, dott. Renato Raffaele Vicario.

    Tra gli argomenti affrontati, si è toccato anche quello della legittimità delle iscrizioni ipotecarie di immobili per crediti inferiori ad 8000 Euro.

    Equitalia continua a sostenere la legittimità delle iscrizioni ipotecarie di beni immobili per crediti inferiori ad 8000 Euro, quale atto propedeutico e funzionale all'espropriazione.

    Noi invece sosteniamo che:

    Le iscrizioni ipotecarie sugli immobili di contribuenti con debiti inferiori agli ottomila euro, messe in atto dagli agenti della riscossione facenti capo ad Equitalia, per il recupero di ogni tipo di credito non rispettano i limiti di legge ed i criteri di proporzionalità e trasparenza.

    Infatti non avrebbe senso l'iscrizione ipotecaria ex art. 77 del D.P.R. 602/73, che per dottrina e giurisprudenza unanime è atto funzionale all'espropriazione immobiliare (e, infatti, l'articolo è inserito nella sezione IV del capo II, titolo II, del D.P.R. 602/73, relativa alle “disposizioni particolari in materia di espropriazione immobiliare) se, poi, l'azione esecutiva non fosse consentita dalla stessa legge, perché il credito da realizzare è inferiore a quello per il quale tale tipo di procedura, di tipo speciale, è consentita.

    Ne deriva, perciò, che per crediti inferiori a €.8000, l'unica procedura consentita dalla legge risulta essere quella dell'espropriazione dei beni mobili registrati, capo III del D.P.R. 602/73, semmai preceduta dal fermo dei beni mobili registrati, art. 86 dello stesso dpr, come oramai stabilito da Giurisprudenza costante in materia che inizia a far rispettare specificamente la relativa normativa ponendo un freno al pericolo di veder ipotecate tutte le case degli italiani per pochi euro.

    Con questo nostro ribadire l'illegittimità delle iscrizioni ipotecarie sugli immobili per crediti inferiori ad ottomila euro, desideriamo augurare buon Natale e buon anno 2010 a tutti gli Italiani, sperando che il nuovo anno ci riservi meno ingiustizie.

    Viva l'Italia!

1 5 6 7 8 9 12

Torna all'articolo