Ipoteca - Iscrizione di ipoteca legale, giudiziale e volontaria [Commento 17]

  • gianni perrucci 11 febbraio 2010 at 11:33

    Campania/ Ipoteche cancellate, arrestato dipendente Equitalia

    Tre persone, tra cui un funzionario di Equitalia Polis, sono destinatarie di un'ordinanza di custodia cautelare per una serie di presunti illeciti per agevolazioni volte alla riduzione oppure alla cancellazione dell'esposizione debitoria proprio con Equitalia.

    Vincenzo Padriciello, 39enne funzionario dell'unità operativa procedure Immobiliari dell'Ente a Caserta, è stato arrestato con l'accusa di falsità materiale, truffa e corruzione per la commissione di atti contrari ai doveri di ufficio.

    Le indagini, condotte dalla Guardia di Finanza di Caserta e coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, si sono avvalse di intercettazioni telefoniche.

    Il quadro accusatorio si è fondato soprattutto sui benefici ottenuti dalla ‘Costruzioni Diana Srl'di Villa Literno (Caserta) che vantava un debito con Equitalia. La società aveva goduto dell'indebita cancellazione ipotecaria di circa 370mila euro su quattro immobili situati a Nonantola, comune in provincia di Modena, che figuravano a tutela della riscossione degli ingenti debiti accumulati negli anni, costituiti da varie cartelle di pagamento, relative a crediti vantati dal fisco e da istituti previdenziali.

    Secondo quanto accertato dalle indagini, Padriciello, aveva attestato l'avvenuto pagamento, a estinzione del debito erariale maturato da ‘Costruzioni Diana Srl', per un importo pari a 170mila euro. Le indagini hanno dimostrato che il funzionario, in più occasioni, aveva ricevuto soldi per ridurre l'importo degli interessi di mora maturati sulle cartelle di pagamento.

    Un caso particolare, scoperto dalle Fiamme Gialle, ha portato alla misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per Francesco Parente, 37 anni, che avrebbe dato 10mila euro in contanti per corrompere.

    Domenico Sarnataro, 51 anni, è infine destinatario della misura cautelare degli arresti domiciliari. L'uomo era il presunto procacciatore di clienti indebitati nei confronti di Equitalia. In cambio l'uomo chiedeva somme di denaro.

    In questo modo l'amministratore del bene, conoscendo i meccanismi dell'ipoteca, vendeva per tempo gli immobili in modo da impoverire il patrimonio societario privando l'erario di un sicuro guadagno.

1 15 16 17 18 19

Torna all'articolo