Iscrizione di ipoteca giudiziale - quando il credito per cui si procede deriva da una sentenza o da un decreto ingiuntivo

Ogni sentenza e ogni provvedimento giudiziale cui consegua la condanna al pagamento di una somma o all'adempimento di altra obbligazione ovvero al risarcimento del danno è titolo per iscrivere ipoteca giudiziale sui beni del debitore. Non è necessario che il provvedimento giudiziale sia passato in giudicato. Anche una sentenza appellata o un decreto ingiuntivo opposto costituiscono titolo per l'iscrizione o per la prenotazione del diritto di ipoteca.

L‘ordine per gradi delle ipoteche costituite sul medesimo bene immobile fa riferimento al momento dell'iscrizione dell'ipoteca.

Il creditore che ha iscritto l'ipoteca meno recente ha la priorità nei confronti di quello che ha iscritto l'ipoteca più recente nel soddisfacimento delle obbligazioni di cui è titolare.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 settembre 2010 · Chiara Nicolai

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

domande e risposte
contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte
iscrizione di ipoteca giudiziale – quando il credito per cui si procede deriva da una sentenza o da un decreto ingiuntivo

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su iscrizione di ipoteca giudiziale - quando il credito per cui si procede deriva da una sentenza o da un decreto ingiuntivo. Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info