Ipoteca » estinzione e cancellazione

L'estinzione dell'ipoteca comporta il suo annullamento. Ciò significa che l'ipoteca, una volta estinta, non vale più a garanzia del credito per il quale era stata iscritta.La cancellazione dell'ipoteca consiste, invece, nell'eliminazione definitiva di tutte le formalità iscritte nei registri immobiliari.

L'estinzione non comporta necessariamente la sua cancellazione dal registro immobiliare mentre la cancellazione comporta sempre l'estinzione dell'ipoteca.

L'ipoteca si estingue quando:

  • Il creditore la cancella
  • Il creditore non provvede a rinnovarla decorsi venti anni dalla sua iscrizione;
  • Si estingue l'obbligazione per la quale era stata iscritta(per es. il debitore finisce di pagare il mutuo);
  • Si distrugge l'immobile sul quale grava
  • Il creditore vi rinuncia
  • Scade il termine o la condizione ai quali era stata limitata;
  • Il tribunale emette il provvedimento con cui espropria il bene su cui grava l'ipoteca e ordina la cancellazione di quest’ultima.

Una volta estinta, l'interessato può chiederne la cancellazione dal registro immobiliare in modo che l'immobile risulti pubblicamente libero da vincoli. La cancellazione avviene con modalità differenti a seconda del tipo di ipoteca (volontaria o giudiziale).

La cancellazione dell'ipoteca volontaria avviene:

  • con modalità automatica e gratuita, a condizione che sia stata iscritta a garanzia di un contratto di mutuo o finanziamento: la banca o (l'interessato stesso) comunica all'Agenzia del Territorio l'avvenuta estinzione affinché gli uffici competenti provvedano alla cancellazione;
  • mediante atto notarile: in questo caso è il notaio a comunicare l'avvenuta estinzione agli uffici competenti, presentando un atto che attesta il consenso del creditore alla cancellazione.
    Nel caso di mutui estinti dopo il 2 giugno 2007 [4], è la banca a doverspontaneamente inviare notifica dell'avvenuta estinzione del mutuo (e dell'ipoteca) all'Agenzia del Territorio, che procederà alla cancellazione del vincolo.

L'ipoteca giudiziale può essere cancellata:

  • solo tramite ordine del giudice, provvedimento che presuppone un'apposita procedura giudiziale.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ipoteca » estinzione e cancellazione. Clicca qui.

Stai leggendo Ipoteca » estinzione e cancellazione Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 16 settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 16 marzo 2017 Classificato nella categoria iscrizione di ipoteca esattoriale del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info