L'invito ADE alla verifica di conformità fiscale - Cosa è e cosa fare

L'invito alla verifica di conformità (compliance) fiscale - Di cosa si tratta

Per favorire una proficua collaborazione con il contribuente e promuovere l’adempimento spontaneo degli obblighi tributari (la cosiddetta tax compliance), l’Agenzia delle Entrate ha deciso di inviare alle persone fisiche una comunicazioni per segnalare che non sarebbe stato dichiarato, o lo sarebbe stato in modo parziale, un reddito derivante da [ ... leggi tutto » ]

A chi viene inviata la comunicazione di invito alla verifica della compliance fiscale

Le comunicazioni di invito alla verifica della compliance fiscale sono inviate ai contribuenti che, sulla base dei dati in possesso dell’Agenzia, non hanno compilato correttamente la dichiarazione dei redditi. In particolare, si tratta di contribuenti che sembrerebbero aver percepito e non dichiarato (o dichiarato solo in parte) una delle [ ... leggi tutto » ]

Cosa fare quando si riceve la comunicazione di invito alla verifica della compliance fiscale

Chi riceve la lettera dell’Agenzia deve attivarsi per evitare che le irregolarità riscontrate nella dichiarazione dei redditi diventino, successivamente, il motivo dell'emissione di un avviso di accertamento. La prima cosa da fare quando arriva la lettera è quella di verificare che i rilievi fatti dall'Agenzia siano corretti. Dopo questa [ ... leggi tutto » ]

La comunicazione di invito alla verifica della compliance fiscale - Mettersi in regola con il ravvedimento operoso

Dopo aver verificato i dati contenuti nella lettera, se si riconosce di aver commesso gli errori segnalati dall'Agenzia delle Entrate, è possibile correggerli mediante ravvedimento operoso. In pratica, ci si può mettere in regola ed evitare successivi avvisi di accertamento presentando una dichiarazione integrativa e versando le maggiori imposte [ ... leggi tutto » ]