Gli importi del 2015 aumentati per gli invalidi civili

L'Inps (Istituto nazionale della previdenza sociale) ha indicato, con una circolare emessa lo scorso 9 gennaio 2015, gli importi delle mensilità spettanti per il 2015 agli invalidi civili.

Lo stesso testo contiene anche i limiti di reddito personale da non superare per mantenere il diritto acquisito. Le informazioni sono state diffuse per mezzo della circolare numero 1 dell'8 gennaio 2015.

Tutti gli importi, rispetto allo scorso anno, sono stati leggermente rivisti verso l'alto.

Questo vale sia per l'ammontare degli assegni che dei tetti reddituali.

Questi devono essere calcolati utilizzando solo le somme relative al reddito della persona che, quindi, non deve essere sommato a quello degli altri componenti della famiglia.

Alcuni esempi: l'indennità di accompagnamento è pari a 508,55 euro senza limiti di reddito; la pensione di invalidità per i ciechi assoluti corrisponde a 302,53 euro e limite di reddito 16.532,10 euro; stesso tetto reddituale per gli invalidi civili totali che, invece, percepiscono un assegno di 279,75 euro mensili.

All'interno della circolare l'Inps ha incluso una nota che ricorda che, in caso di scadenza del verbale nel corso del 2015, l'erogazione degli importi non verrà sospesa.

Le somme, infatti, continueranno a essere garantite in attesa della visita della commissione che sarà chiamata a valutare, la presenza delle condizioni di salute richieste per la conferma dello status di invalido civile. Solo dopo la visita, eventualmente, il pagamento verrà interrotto.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su gli importi del 2015 aumentati per gli invalidi civili.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.