INPS - Debiti e lettera da Unicredit - A chi bisogna pagare? [Commento 1]

  • berta 13 novembre 2013 at 19:27

    salve sono una giovane figlia alle prese con problemi costanti che assillano mio padre!
    la questione è questa: nel 2010 è stato reso esecutivo nel ruolo ordinario dell'equitalia, contributi inps del 2002.
    da allora tutto è taciuto, ma l'altro giorno è arrivata una cartella esattoriale o meglio un avviso di fermo amministrativo se tale cartella 8dell'inps) nn fosse stata sanata. mi chiedo se nn siano scaduti tali contributi?
    posso chiedere ad un ufficio dell'equitalia? presentare un qualche reclamo??
    grazie anticipatamente.

    • Ludmilla Karadzic 14 novembre 2013 at 05:52

      I crediti contributivi vanno pretesi, a pena di decadenza, entro cinque anni dalla loro formazione. L'INPS, per rendere esecutivo il ruolo nel 2010, deve aver necessariamente inviato a suo padre delle comunicazioni interruttive dei termini di decadenza.

      Per accertarsene basta esercitare il proprio diritto di "accesso agli atti". Suo padre, o chi da lui delegato, dovrà rivolgersi alla sede territorialmente competente dell'INPS per prendere visione delle comunicazioni a lui inoltrate (e dei relativi attestati di notifica) fra il 2002 ed il 2007.

      Solo in assenza di avvisi a lui notificati in tale periodo, suo padre potrà chiedere all'INPS lo sgravio in autotutela del debito.

Torna all'articolo