Indebitamento multiplo che non si riesce più a pagare

Mio padre: titolare di un'agenzia immobiliare che non riscuote dal 2010, improvvisamente il mercato si è fermato.

Mia madre: non lavora.

Mio fratello: fino al 2010 ha lavorato nell'agenzia di mio padre, poi quando la situazione è precipitata ha cercato lavoro altrove ed ora guadagna €1200 al mese (però è sposato con una bambina piccola quindi non riesce a contribuire ai problemi di casa).

Io: ho terminato gli studi nel 2009 e sono riuscita a trovare lavoro solo un anno fa, sono agente di commercio e vendo prodotti per il settore turistico, aggiungo che in un anno di 10 ore di lavoro al giorno compresi sabato e domenica sono riuscita soltanto a guadagnare provvigioni per circa €200 ogni tre mesi: sono inutile o quasi!

Livello di indebitamento familiare:

€110.000 mutuo ipotecario rimasto da pagare per la casa in cui vivo con i miei genitori
€250.000 mutuo ipotecario rimasto da pagare per l'ufficio di mio padre
€98.000 scoperti di conto corrente con cui mio padre ha lavorato tranquillamente fino all'arrivo della crisi
€117.000 tre anni di arretrati di tasse e bollette (attualmente è da quest’inverno che non abbiamo il gas e la luce in casa..e farsi la doccia ghiacciata quest’inverno con la neve e senza riscaldamento credetemi che è dura!)

Aggiungo circa €30.000 di rate non pagate

Soluzioni che abbiamo cercato:

1) Riunire tutto il debito o una buona parte in un solo mutuo, ogni banca ce lo ha rifiutato
2) Vendere gli immobili, sono in offerta a prezzi stracciati da ormai più di due anni, non si riesce
3) Cercare di accordarci con i vari creditori per un piano di rientro, ma ripeto che mio padre non vede una lira da tre anni e il lavoro continua a peggiorare, non siamo più credibili
4) Nessun parente o amico o conoscente ha la volontà di darci una mano, anche con poco

Aggiungo che mia madre è caduta in depressione e mio padre ha avuto un principio di infarto.

Comunico che il livello di indebitamento generale costituisce 1/3 del valore degli immobili che fungono da garanzia.

Fra poco partirà la prima ingiunzione da una delle banche con cui abbiamo gli scoperti.

La mia domanda è:  esiste una soluzione o dobbiamo organizzare un suicidio familiare di massa? Perché l'aria che tira dentro casa è questa e non credo che la mia situazione sia l'unica in Italia, sta diventando la norma.

 

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indebitamento multiplo che non si riesce più a pagare.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.