indebitamento e garante

A seguito vari problemi ed errori del passato mi sono trovato, tra prestiti , carte revolving ecc. un debito di circa 20000 euro .

Qualche rata anche saltuariamente riesco a pagarla , altri non riesco piu e ogni tanto trovo l'avviso in casella di qualche recupero crediti. Sono tutti intestati a me , tranne uno dove mia moglie ha fatto da garante. e in piu abbiamo un mutuo ipotecario sulla casa che abbiamo insieme sempre pagato regolarmente.lavoriamo entrambe ma io ho in più sulla busta 2 trattenute del tot.di 542 , quindi il mio stipendio netto è di 850
volevo sapere:

1)se non pago possono rivalersi direttamente sul garante snza avvisarmi?
2) ho ricevuto 1 raccomandata (CARTOLINA GIALLA CLASSICA DELLA POSTA)con sigla "1AG" POI IL NUMERO , COSA

SI INTENDE PER AG, AVVISO DI GIACENZA O ATTO GIUDIZIARIO? SE COSI FOSSE SE LO RITIRO COSA SUCCEDE? E SE NO LO RITIRO? SONO DISPERATO.......

Cessioni volontarie e pignoramento del quinto dello stipendio possono tranquillamente coesistere, così come possono essere intentati parallelamente separati iter di recupero sull'obbligato principale e sul garante: in pratica, nel caso in questione, potrebbero essere pignorati entrambi gli stipendi del marito e della moglie, fino a soddisfazione completa del creditore, e non mi pare un'ipotesi molto fantasiosa.

Piuttosto che arrivare a tanto, o peggio ancora ad un'ipoteca di secondo grado sull'immobile, conviene cercare un accordo con la finanziaria, magari potrebbe essere strappato un piano di rientro.

25 marzo 2011 · Simone di Saintjust

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.