Il voucher per mamme lavoratrici che permette agevolazioni per l'onere di baby sitter e di asili nido

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

Tra gli incentivi per il 2016 confermato il voucher per mamme lavoratrici che permette agevolazioni per l'onere di baby sitter e di asili nido.

Le mamme lavoratrici (dipendenti pubbliche o private o autonome iscritte alla gestione separata INPS) possono fruire di un beneficio/bonus rinunciando a fruire del congedo parentale.

Dal 2016 il fondo, rifinanziato per 20 milioni di euro, è disponibile in via sperimentale nella misura di 2 milioni di euro anche per le mamme imprenditrici o lavoratrici autonome).

Entro Marzo 2016 dovrebbero essere fissati i criteri di accesso con un decreto ministeriale.

Il bonus vale 600 euro mensili per massimo sei mesi e può essere utilizzato, alternativamente per acquistare servizi di baby sitting attraverso dei buoni lavoro (voucher) o per pagare l'asilo nido (pubblico o privato accreditato).

La richiesta va inoltrata entro 11 mesi dal termine del periodo di maternità. Contestualmente si deve rinunciare al congedo parentale, ma può procedere anche chi ne abbia già fruito in parte. Si deve presentare telematicamente all'INPS o rivolgendosi ad un patronato.

e si sceglie la seconda soluzione (pagamento asilo nido) va scelto uno degli asili nido aderenti all'iniziativa. L'esito della domanda viene comunicato per e-mail, dopodichè l'interessata deve ritirare i voucher entro 120 giorni presso l'INPS (pena la rinuncia al beneficio). Le domande vengono valutate in base all'ISEE (il nuovo Isee minorenni) da presentare obbligatoriamente.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info



Cerca