INCENDIO DELLA CONTABILITÀ E ACCERTAMENTO INDUTTIVO

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

La perdita della contabilità a causa di un incendio non esclude il potere degli organi accertatori di eseguire un accertamento induttivo IVA sul contribuente. Infatti, “in materia di IVA, il potere di procedere all'accertamento induttivo ex articolo 55 DPR numero 633 del 1972 non assume carattere sanzionatorio del comportamento del contribuente […]. In sostanza, il ricorso a tale forma di accertamento è consentito in tutte le ipotesi previste dalla citata disposizione, tutte fondate sulla assenza, indisponibilità, mancata esibizione, inattendibilità della contabilità, che autorizza l'Ufficio ad una forma di accertamento che prescinde, in tutto in parte, dalle scritture contabili” (C.Cass. sent. numero 20025 del 22 settembre 2010).

8 novembre 2010 · Diego Conte

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.