Quest'anno tutti in vacanza grazie al bonus della nostra Michela!!!

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

vacanze

Decisamente è il momento dei Bonus. Ci ha pensato anche la nostra  Michela Vittoria Brambilla, sottosegretaria al Turismo, a cui da mesi il presidente del Consiglio Berlusconi ha promesso un ministero. Promessa, finora non mantenuta, solo per le resistenze  di qualche ministra invidiosa ...

Comunque, facendo un bilancio della stagione turistica quest'anno deficitaria, la nostra Michela Vittoria Brambilla ha lanciato a Cortina l'idea di un Bonus della famiglie per consentire anche ai meno abbienti di andare in vacanza sulla neve. La Brambilla ha detto di avere a disposizione 5 milioni di euro, che pensa di destinare a 20.000 famiglie bisognose.L'idea è generosa ed intelligente, anche se, le solite "malelingue", affermano che,  magari, le famiglie che hanno un reddito da "Social card" preferirebbero comprare da mangiare, piuttosto che andare sulla neve o al mare.

Ma non si può mai dire... Eppoi chissà,  del bonus vacanze potrebbe fruirne anche lei.  Le solite "malelingue"  dicono infatti che, quanto a debiti, la nostra Michela non se la passi poi tanto bene.

26 gennaio 2009 · Patrizio Oliva

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • luciano ardoino 6 febbraio 2009 at 15:51

    Caro cOccObill,

    scusami ma non riesco proprio a digerirla, forse per partito preso, forse perchè...boh?

    Questa brillante trovata di eliminare le barriere architettoniche in ben 12 località turistiche italiane (6 al mare e 6 in montagna) mi ricorda una novella fantastica della Baviera dove viveva un giovane portatore di handicap.
    Il suo nome immaginario è Icid Ozzacehc che caduto distrattamente da cavallo è costretto a vivere su di una sedia a rotelle fino alla fine dei suoi giorni terreni e vive in un castello vicino alla foresta nera con al seguito una corte di servitù che sfiora le 20 presenze giornaliere. Questi domestici non erano totalmente, anzi per niente, al servizio del buon Icid Ozzacehc perchè dovevano prestare la loro massima attenzione alla matrigna, tale Allib Marb, che aveva fatto porre dei cordoli alle entrate di tutte le 300 stanze del castello per impedirne l'accessibilità al figliastro.
    Il padre di Icid Ozzacehc, Conte, Duca, Barone, Principe , Re, Papa e quant’altro di nome Inocsulreb, scocciato dal fatto che il prediletto non riusciva neanche ad espletare i propri bisogni personali senza l'aiuto della servitù , impose alla moglie l'ultimatum di liberalizzare almeno qualche accesso per permettere al figlio di andare almeno a fare pipì e popò . Forte anche del fatto che le leggi di quel paese imponevano la totale eliminazione delle barriere architettoniche (guarda un pò , proprio come in Italia), istituì un comitato generale per convincere l'arpia, nonché moglie Allib Marb, ad esaudire il suo desiderio, quello della servitù che ovviamente parteggiava per Icid Ozzacehc e quindi dello stesso sventurato.
    Fu quindi tolto il cordolo per accedere ad un bagno dei ben 25 del castello e da allora il buon Icid Ozzacehc può fare i propri bisogni senza che nessuno debba aiutarlo.
    Storia triste quella di Icid Ozzacehc che mi provoca un immenso disgusto .
    Resta quindi la considerazione che provo le stesse sensazioni nel leggere che adesso i portatori di handicap potranno finalmente andare in vacanza in ben 12 località balneari e montane senza avere problemi di sorta. Almeno a fare pipì e popò !
    Ma che bella propaganda politica!
    Grazie.

1 2