In questi giorni ho ricevuto una cartella esattoriale di 14.000 euro, per un errore che feci all'atto di acquisto della casa

In questi giorni ho ricevuto una cartella esattoriale di 14.000 euro, per un errore che feci all'atto di acquisto della casa nel 2006; infatti dichiarai che era la prima casa di abitazione, ma in realtà ne avevo un'altra che vendetti un mese e mezzo più tardi. Lo Stato mi sta chiedendo la differenza dell'iva, in quanto appunto non era la mia prima casa. Ora mi trovo in gravi difficoltà economiche e non posso pagare quanto richiesto dall'Agenzia delle Entrate. Ho già una cessione sullo stipendio, la casa in questione è quasi venduta. La mia domanda è come posso far capire che non ho i soldi per pagare?e cosa possono fare per costringermi a pagare? Grazie da una donna disperata

Purtroppo la cartella va pagata. Se non potrà farlo rischia dal fermo amministrativo dell'auto, al pignoramento dello stipendio, e anche (ma con minore probabilità) il pignoramento dei mobili di casa. Si ricordi comunque che le cartelle esattoriali possono essere rateizzate.

12 marzo 2010 · Simone di Saintjust

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su in questi giorni ho ricevuto una cartella esattoriale di 14.000 euro, per un errore che feci all'atto di acquisto della casa.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.