Sospensione della prima rata Imu » Imu e non solo

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Diciotto milioni di proprietari potranno, per adesso, tirare un sospiro di sollievo.

Chi ha già pagato l'Imu di giugno con la compensazione sul 730, dovrà correggere il modello entro il 31 maggio.

E' bene notare che lo stop dell'IMU è comunque subordinato alla clausola di salvaguardia. Pertanto, la riforma globale della tassazione immobiliare dovrà essere attuata nel rispetto degli obiettivi programmatici primari indicati nel Documento di economia e finanza 2013, sempre in coerenza con gli impegni assunti dall'Italia in ambito europeo.

In caso di mancata adozione della riforma entro la data del 31 agosto 2013, continuerà ad applicarsi la disciplina vigente e il termine di versamento della prima rata dell'Imposta municipale propria degli immobili viene fissato al 16 settembre 2013.

Inoltre, grazie all'approvazione del decreto sono stati prorogati al 31 dicembre 2013, rispetto al termine precedente del 31 agosto, gli strumenti giuridici per consentire alla Pubblica amministrazione di avvalersi di lavoratori a tempo determinato per garantire servizi essenziali (come da articolo 1, comma 400, l. numero 228/2012).

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.