L'imu segue la proprietà e i diritti reali

  • Simo Folliero 15 maggio 2012 at 18:30

    L'IMU segue la proprietà e i diritti reali. Categoria in cui non rientra il comodato gratuito, anche se formalizzato con un contratto registrato.

    Risultato: il padre che "presta" un alloggio al figlio deve pagare l'Imu come seconda casa.

    Al contrario, se la madre continua ad abitare nell'appartamento ereditato dal marito, i figli comproprietari se la cavano senza versare l'imposta, perché il tributo è collegato al diritto d'abitazione riconosciuto al coniuge superstite. Coniuge che, tra l'altro, potrà beneficiare del trattamento agevolato per l'abitazione principale.

Torna all'articolo

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info