IMU - Detrazione abitazione principale e relative pertinenze

Per l'abitazione principale e per le relative pertinenze è riconosciuta, oltre all'aliquota ridotta, anche una detrazione pari a € 200 per il periodo durante il quale si protrae la destinazione.

Se l'unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi in egual misura e proporzionalmente al periodo per il quale la destinazione stessa si verifica.

Ad esempio, se l'abitazione è posseduta da due coniugi che vi risiedono e dimorano per l'intero anno, a ciascuno di essi spetta la detrazione di € 100 (€ 200/2). Se, invece, l'abitazione è posseduta da 4 soggetti passivi che vi risiedono e dimorano per l'intero anno, a ciascuno di essi spetta la detrazione di € 50 (€ 200/4).

IMU - Altri casi di detrazione

La sola detrazione prevista per l'abitazione principale e per le relative pertinenze si applica altresì a:

  1. le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari;
  2. gli alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o altrimenti denominati.
Imu - Maggiorazione della detrazione

La detrazione di € 200 è maggiorata di € 50 per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni, a condizione che lo stesso dimori abitualmente e risieda anagraficamente nell'unità immobiliare adibita ad abitazione principale.

La maggiorazione non può superare € 400 e, pertanto, l'importo complessivo della detrazione (€ 200) e della maggiorazione non può risultare superiore a € 600.

IMU - Calcolo della maggiorazione

Il diritto alla maggiorazione spetta:
• fino al compimento del 26° anno di età, per cui si decade dal beneficio dal giorno successivo a quello in cui si è verificato l'evento.
• per potere computare l'intero mese nel calcolo della maggiorazione, occorre che:

  1. il compimento del 26° anno di età si verifichi dal 15° giorno del mese in poi;
  2. la nascita si sia verificata da almeno 15 giorni.
IMU - Unicità della detrazione per nucleo familiare

Se i componenti del nucleo familiare stabiliscono la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, l'aliquota e la detrazione per l'abitazione principale e per le relative pertinenze devono essere uniche per nucleo familiare indipendentemente dalla dimora abituale e dalla residenza anagrafica dei rispettivi componenti.

IMU - Esempio di calcolo per abitazione principale

L'esempio si riferisce ad un proprietario unico con due figli entrambi di età inferiore ai 26 anni.

  1. Rendita catastale dell'abitazione = € 750Base imponibile » Rendita catastale x 168 = € 126.000 [Per semplicità di calcolo la rendita catastale si moltiplica per 168 (1,05 x 160) che comprende la rivalutazione della rendita del 5%]
    Aliquota di base relativa all'abitazione principale e alle sue pertinenze = 0,4 %

    IMU annua lorda per abitazione » € 126.000 x 0,4 % = € 504
  2. Rendita catastale della pertinenza (C/2 oppure C/6 oppure C/7) = € 60Base imponibile » Rendita catastale x 168= € 10.080 [Per semplicità di calcolo la rendita catastale si moltiplica per 168 (1,05 x 160) che comprende la rivalutazione della rendita del 5%]
    IMU annua lorda per pertinenza » € 10.080 x 0,4% = € 40,32
  3. Detrazione per abitazione principale = € 200
    Maggiorazione per figli = € 50 x 2 (figli) = € 100

    IMU annua » € 504 + € 40,32 - € 200 - € 100 = € 244,32

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su imu - detrazione abitazione principale e relative pertinenze.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.