Il registro protesti

La pubblicazione ufficiale dell'elenco protesti avviene attraverso il Registro Informatico dei Protesti. Dopo la notifica da parte dell'ufficiale giudiziario al Presidente del Tribunale e a quello della Camera di commercio, il titolo di credito verrà quindi riconsegnato alla banca che provvederà ad inviarlo nuovamente al creditore, che si vedrà addebitate anche le ulteriori spese relative al protesto. Qualora il protestato seguitasse nel mancato pagamento, il creditore dovrà decidere se proseguire o meno con il precetto, ed il conseguente pignoramento nei confronti del protestato.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il registro protesti. Clicca qui.

Stai leggendo Il registro protesti Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 18 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria rip - registro informatico dei protesti Inserito nella sezione protesti e protestati del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2 3

Contenuti suggeriti da Google

Altre info