Contratti di prestito – il prestito personale [Commento 2]

  • gianni de luca 3 settembre 2009 at 17:22

    È in generale possibile ottenere prestiti senza che si disponga di regolare stipendio o busta paga; nonostamente generalmente avere uno stipendio faciliti, e di molto, l'erogazione di un prestito, visto che è la principale garanzia per la banca per la restituzione del denaro dato in prestito, è pur tuttavia possibile accedere ad un prestito senza che si percepisca uno stipendio regolare.

    Lavoratori in nero

    Naturalmente i lavoratori in nero rientrano nella categoria di aspiranti prestatari senza busta paga, dal momento che non percepiscono ufficialmente denaro, nè tantomeno un lavoro in nero può essere ritenuto una garanzia. Anche in caso di lavori a progetto, o a tempo determinato (in cui la durata del contratto di lavoro non sia sufficiente per estinguere il debito), si devono fornire garanzie aggiuntive.

    Garanzie alternative

    Quando una finanziaria concede un prestito ha bisogno di sapere con sufficiente certezza che il prestatario sia in condizioni di poter restituirlo, altrimenti si vedrebbe obbligata ad agire penalmente contro lo stesso, con fastidi e disagi anche per la finanziaria stessa, oltre che per il debitore; appurato che è necessario presentare una garanzia c'è da dire che si possono presentare anche garanzie alternative ad una regolare busta paga. Come? Generalmente è sufficiente porre un immobile a garanzia o un qualsiasi bene o servizio che produca delle entrate e che costituisca per la banca una garanzia sufficiente all'erogazione del prestito senza che il debitore percepisca regolare stipendio.

    Per poter richiedere questo tipo di finanziamento bisogna rivolgersi ad una banca, finanziaria, istituto di credito che offra specificatamente il servizio mutui ipotecari per liquidità, questo nel caso si sia personalmente proprietari di un immobile a garanzia.

    In alternativa è sempre possibile stipulare un prestito coobbligato, ossia un finanziamento con la presenza di un garante, un fideiussore che a sua volta deve offrire garanzie come un lavoro, entrate fisse, un immobile a sua volta, una qualsiasi garanzia che sia sufficientemente solida affinchè la finanziaria conceda il prestito.

    Fare molta attenzione

    È bene ricorrere a questi tipi di prestito solo in caso di stringente necessità, per non trovarsi in condizione di dover disfarsi di un immobile per sopravvenuta insolvenza; inoltre è sempre bene confrontare i preventivi degli istituti di credito confrontando le varie proposte e leggendo attentamente tutte le condizioni contrattuali, specie quelle scritte in piccolo e apparentemente secondarie, prestando massima attenzione ai tassi d'interesse e a tutte le spese in gioco. Diffidare sempre e comunque da agenzie che non sono chiare col cliente su tutte le condizioni e che sviano domande lecite e pertinenti sulle effettive condizioni.

1 2 3

Torna all'articolo