Pignoramento - L'anagrafe tributaria e l'individuazione dei beni del debitore

Inoltre con la riforma del 2006 è stata introdotta un‘altra novità: la possibilità per l'ufficiale giudiziario di rivolgersi all'anagrafe tributaria o ad altre banche dati pubbliche per individuare dei beni pignorabili. A tal fine sono necessarie da un lato l'istanza del creditore e dall‘altro l'insufficienza delle cose pignorabili alla soddisfazione di tutti i creditori. Qualora il debitore sia un imprenditore, l'ufficiale giudiziario può esaminare anche le scritture contabili al fine di individuare le cose ed i crediti pignorabili.

L'ufficiale giudiziario redige processo verbale delle operazioni compiute nel quale descrive le cose pignorate, determinandone approssimativamente il presumibile valore di realizzo con l'assistenza, se ritenuta utile, di un esperto stimatore. Inoltre viene redatto processo verbale della relazione delle disposizioni date per conservare le cose pignorate. L'ufficiale giudiziario nomina anche un custode: di solito lo stesso debitore.

Il processo verbale con il titolo esecutivo ed il precetto devono essere depositati in cancelleria entro ventiquattro ore dal compimento delle operazioni. Al momento del deposito è compito del cancelliere formare il fascicolo dell'esecuzione.

Se l'ufficiale giudiziario non trova cose pignorabili, redige un processo verbale negativo, nel quale dà atto che non sono stati trovati beni pignorabili. Ciò non esclude che l'ufficiale giudiziario possa recarsi dal debitore un‘altra volta per cercare dei beni pignorabili. Un processo verbale negativo però rappresenta un privilegio nei confronti dei creditori chirografari (creditori non privilegiati).

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignoramento - l'anagrafe tributaria e l'individuazione dei beni del debitore.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • mariella74 12 luglio 2011 at 12:58

    vorrei sapere a cosa si va incontro se lascio che mi pignorano i due mobili sgangherati e i 3 tv di dieci anni fa? e siccome è certo che questi oggetti non basteranno a coprire la somma si 800 euro il creditore può fare altri pignoramenti per esempio conto corrente o busta paga finchè non arriva alla somma dovuta??? e legalmente a cosa vado incontro dopo il pignoramente?non posso più acquistare nulla sotto il mio nome?? e neanche sotto quello di mio marito visto che siamo in comunione dei beni??

    • dott. Emanuele Perrotta 12 luglio 2011 at 14:25

      Ciao Mariella. Il tuo quesito andrebbe riproposto nella sezione "debiti" del forum di indebitati.it.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è necessaria per poter ottenere risposta. Potrai inserire il tuo quesito e leggere la risposta degli esperti anche come semplice ospite visitatore, non registrato.

    1 21 22 23