Il diritto di interpello ed il silenzio assenso

Diritto di interpello ed il silenzio assenso - Le diverse tipologie di interpello

Il contribuente può interpellare l'amministrazione per ottenere una risposta riguardante fattispecie concrete e personali relativamente a: l'applicazione delle disposizioni tributarie, quando vi sono condizioni di obiettiva incertezza sulla corretta interpretazione di tali disposizioni e la corretta qualificazione di fattispecie alla luce delle disposizioni tributarie applicabili alle medesime, ove ricorrano [ ... leggi tutto » ]

Il diritto di interpello - A chi va presentata l'istanza

Le istanze di interpello riguardanti i tributi erariali vanno presentate alla Direzione Regionale competente in relazione al domicilio fiscale del soggetto istante. Le istanze concernenti l’imposta ipotecaria dovuta in relazione agli atti diversi da quelli di natura traslativa, le tasse ipotecarie e disposizioni o fattispecie di natura catastale vanno [ ... leggi tutto » ]

Il contenuto dell'istanza di interpello

L'istanza deve espressamente fare riferimento alle disposizioni che disciplinano il diritto di interpello e deve contenere: i dati identificativi dell'istante ed eventualmente del suo legale rappresentante, compreso il codice fiscale; l'indicazione della tipologia di interpello (si veda la prima sezione dell'articolo); la circostanziata e specifica descrizione della fattispecie; le [ ... leggi tutto » ]