Credito al consumo - le regole

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina.

Il credito al consumo e' attualmente disciplinato dal Codice del consumo e dal testo unico bancario

Il credito al consumo e' attualmente disciplinato dal Codice del consumo e dal testo unico bancario, il decreto legislativo 385/93 (articoli 121/128bis) che, insieme alla delibera CICR (Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio) del 4/3/2003 - resa attuativa dalla Banca d'Italia con decorrenza Ottobre 2003- ne delinea [ ... leggi tutto » ]

Contratti di prestito che rientrano nella generica disciplina del CREDITO AL CONSUMO

Rientrano nella generica disciplina del CREDITO AL CONSUMO: I prestiti personali, ovvero forme di finanziamento che possono o meno essere finalizzate ad uno specifico scopo (si va dai prestiti per gli studenti, a quelli per la cui richiesta non deve essere data alcuna giustificazione), con versamento dell'importo finanziato direttamente [ ... leggi tutto » ]

Contratti di prestito che non  rientrano nel credito al consumo

Non  rientrano nel credito al consumo: i finanziamenti -di qualsiasi natura- di importo inferiore ai 154,94 euro o superiore ai 30.987,41 euro (valori previsti dalla legge 142/92 articolo 18 comma 3 e mai successivamente variati); i contratti di somministrazione disciplinati dal codice civile articolo 1559 e seguenti (prestazioni periodiche [ ... leggi tutto » ]

CONTRATTI DI CREDITO AL CONSUMO - IL PRIMO E PIU' IMPORTANTE DATO: IL TAEG

Il primo dato su cui soffermarsi nel valutare la sottoscrizione di un contratto di finanziamento di credito al consumo e' il TAEG, ovvero il tasso annuo effettivo globale, il valore che esprime il COSTO totale del credito al consumo. Esso comprende infatti gli interessi e tutti gli oneri da [ ... leggi tutto » ]

PUBBLICITA' ED OFFERTE DI CREDITO AL CONSUMO

Sono valide le regole di trasparenza e pubblicita' previste dal Testo unico bancario e dalla delibera CICR del 4/3/03, inerenti tutti i tipi di servizi bancari. In tutti i locali pubblici della banca - o finanziaria - debbono essere pubblicizzati tassi di interesse,  spese per le comunicazioni alla clientela [ ... leggi tutto » ]

CREDITO AL CONSUMO - INFORMAZIONE AL CLIENTE

La banca - o finanziaria - deve anche mettere a disposizione dei clienti i fogli informativi contenenti informazioni sulla banca stessa, sulle caratteristiche e rischi dei servizi, sulle condizioni economiche e sulle principali condizioni contrattuali. I fogli informativi, cosi' come gli avvisi gia' detti, devono essere asportabili e messi [ ... leggi tutto » ]

CREDITO AL CONSUMO - IL CONTRATTO

I contratti devono essere stipulati per iscritto e una copia dev'essere consegnata al cliente. La consegna della copia e' attestata mediante firma del cliente sull'originale conservato in banca. Il mancato rispetto di queste disposizioni può portare all'annullamento del contratto. Il cliente ha diritto di ottenere una copia completa del [ ... leggi tutto » ]

CREDITO AL CONSUMO - OFFERTE E CONTRATTI FUORI SEDE O A DISTANZA

In caso di offerta fuori sede il foglio informativo deve anche contenere i dati e la qualifica dell'eventuale soggetto terzo -intermediario della contrattazione- che entra in rapporto con il cliente nonche' gli eventuali costi aggiuntivi derivanti da tale modalita' di offerta. Il soggetto terzo deve consegnare al cliente, prima [ ... leggi tutto » ]

CREDITO AL CONSUMO - IL RECESSO

In tutti i casi in cui il contratto di finanziamento sia concluso fuori dai locali commerciali oppure a distanza, il consumatore ha facolta', per legge, di recedere entro 14 giorni tramite invio di una raccomandata a/r. Nei 15 giorni successivi il consumatore dovra' restituire alla banca o finanziaria l'ammontare [ ... leggi tutto » ]

CREDITO AL CONSUMO - BANCHE, ASSICURAZIONI, FINANZIARIE » ESTINZIONE ANTICIPATA

La legge consente al consumatore di estinguere anticipatamente un prestito o un finanziamento in qualsiasi momento. Cio' avviene restituendo il capitale residuo, gli interessi e gli altri oneri maturati fino a quel momento nonche' -se prevista dal contratto- una penale di importo non superiore all'1% del capitale residuo stesso. [ ... leggi tutto » ]

CREDITO AL CONSUMO - BANCHE, ASSICURAZIONI, FINANZIARIE » L'INADEMPIMENTO DEL VENDITORE

Nel caso di contratti di finanziamento legati ad acquisti di beni o servizi può capitare di avere a che fare con situazioni sgradevoli legate all'inadempimento del venditore mentre magari si e' gia' iniziato a pagare le rate del finanziamento. E' bene chiarire che in questi casi non e' cosi' [ ... leggi tutto » ]

CREDITO AL CONSUMO - BANCHE, ASSICURAZIONI, FINANZIARIE » MANCATO PAGAMENTO DELLE RATE: CONSEGUENZE

La prima classica conseguenza del mancato pagamento delle rate e' il dover subire tutte le azioni di riscossione coattiva che il creditore può legittimamente mettere in atto (solleciti formali, ricorso all'autorita' giudiziaria, decreto ingiuntivo, etc.) anche rifacendosi sulle garanzie previste dal contratto. Sono applicabili, in tal caso, tutte le [ ... leggi tutto » ]

CREDITO AL CONSUMO - BANCHE, ASSICURAZIONI, FINANZIARIE » SEGNALAZIONI, RECLAMI E CONTESTAZIONI

Le segnalazioni inerenti il mancato rispetto delle norme sulla pubblicita' e in generale sulla trasparenza delle condizioni contrattuali possono essere fatte rivolgendosi alla Banca d'Italia. Questa può comminare le sanzioni pecuniarie previste dal Testo unico bancario oppure addirittura sospendere l'attività della banca. In caso di reclami e contestazioni il [ ... leggi tutto » ]

CREDITO AL CONSUMO - LA NUOVA DIRETTIVA EUROPEA

Il Parlamento europeo ha approvato, il 16/1/2008, una nuova direttiva CE sul credito al consumo che dovra' essere recepita entro il 2010. Essa ad oggi non ha ancora una stesura definitiva, dev'essere infatti definitivamente formalizzata dal Consiglio UE. Il testo della direttiva e una descrizione delle sue novita' principali [ ... leggi tutto » ]