Credito al consumo - cosa sono le clausole nulle?

Nel caso di clausole mancanti o nulle, in quanto in contrasto con la legge, queste sono sostituite di diritto con l'applicazione di un TAEG pari al tasso minimo nominale dei BOT annuali o di altri titoli similari dei 12 mesi precedenti. La scadenza del prestito è di 30 mesi.

La legge prevede, inoltre, altre norme a tutela del consumatore, fra queste la facoltà di rimborsare anticipatamente il prestito o risolvere il contratto, il diritto di essere informati per iscritto dell'eventuale cessione del credito e di far valere nei confronti del cessionario tutte le eccezioni, compresa la compensazione. (Il legislatore italiano NON ha recepito una parte della direttiva che faceva divieto sia di cessione del credito, sia di chiedere cambiali a garanzia).

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su credito al consumo - cosa sono le clausole nulle?. Clicca qui.

Stai leggendo Credito al consumo - cosa sono le clausole nulle? Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 21 giugno 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 18 novembre 2016 Classificato nella categoria tutela consumatori - credito al consumo . Inserito nella sezione tutela consumatori Numero di commenti e domande: 0

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info