Le commissioni di massimo scoperto

Le commissioni di massimo scoperto sono le commissioni calcolate sulla punta massima di scoperto rilevata nel periodo, ovvero sul massimo saldo “in rosso” o sul massimo superamento di un fido. Attualmente la percentuale minima è dello 0,125%, normalmente calcolato sul saldo indipendentemente dal tempo di sua permanenza. Sull'argomento c'è diatriba e giurisprudenza e per molti versi questa commissione può essere ritenuta illegittima, tanto che ne era stata prevista l'abolizione dal terzo decreto Bersani sulle liberalizzazioni, purtroppo mai diventato legge. Per conoscere la nostra posizione al riguardo si veda la scheda pratica inserita tra i link utili.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su le commissioni di massimo scoperto. Clicca qui.

Stai leggendo Le commissioni di massimo scoperto Autore Simonetta Folliero Articolo pubblicato il giorno 1 ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 18 novembre 2016 Classificato nella categoria conti correnti bancari e postali e libretti di deposito a risparmio Inserito nella sezione assegni cambiali e conti correnti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2

Contenuti suggeriti da Google

Altre info