I rimborsi fiscali » Come sono pagati

L'Agenzia delle Entrate, una volta riconosciuto il diritto al rimborso, dispone la restituzione delle somme secondo le modalità indicate dal contribuente e in base all'importo da pagare.

5.1 Accredito su conto corrente

Se il contribuente ha fornito all'Agenzia delle Entrate le coordinate del suo conto corrente bancario o postale, il rimborso, qualunque sia l'importo, viene accreditato su quel conto.

Ovviamente, in questo caso, è necessario che il beneficiario del rimborso coincida con l'intestatario (o uno degli intestatari, in caso di conto cointestato) del conto corrente.

In caso contrario, il rimborso non viene accreditato.

La comunicazione delle coordinate bancarie o postali presso cui si desidera l'accredito dei rimborsi può essere effettuata in ogni momento presso qualsiasi ufficio dell'Agenzia delle Entrate o attraverso l'applicazione disponibile sul suo sito internet.

Chi è già registrato ai servizi telematici dell'Agenzia ed è in possesso, quindi, del codice Pin, può effettuare la richiesta di accredito attraverso il canale Fisconline.

I dati necessari per erogare i rimborsi sono: il codice Iban (International Bank Account Number) e, per i versamenti internazionali, il codice Bic (Bank Identifier Code) o Swift.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su i rimborsi fiscali » come sono pagati.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.