I debiti di relazione sono devastanti

Essì gentile Silvia, lei si è devvero messa in una situazione “ingarbugliata”.

I “debiti di relazione” sono davvero devastanti.

A mio parere le conviene di non dimostrare nulla. Rischia anche una denuncia penale. Il primo documento falso lo ha prodotto lei, il secondo il suo ex, ma sarebbe davvero difficile convincere un giudice che lei era all'oscuro di tutto.

Se proprio vuole evitare di pagare le strade per farlo sono tante. L'unica da escludere è proprio quella che lei ha immaginato di percorrere.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 settembre 2010 · Chiara Nicolai

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su i debiti di relazione sono devastanti. Clicca qui.

Stai leggendo I debiti di relazione sono devastanti Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca