La cartella esattoriale è atto di precetto

Da quanto in premessa emerge che la cartella esattoriale è atto di precetto: tale equipollenza deriva dal confronto della disciplina della cartella esattoriale con quella del precetto, ed in particolare delle norme che disciplinano il contenuto dei due atti, nonché gli effetti degli stessi.

  • ai sensi dell'articolo 25 del DPR 602/1973, la cartella esattoriale deve contenere "… l'intimazione ad adempiere l'obbligo risultante dal ruolo entro il termine di sessanta giorni dalla notifica, con l'avvertimento che, in mancanza si procederà ad esecuzione forzata";
  • ai sensi dell'articolo 480 del codice di procedura civile, il precetto consiste "…nell'intimazione di adempiere l'obbligo risultante dal titolo esecutivo…..con l'avvertimento che in mancanza si procederà a esecuzione forzata";
  • ai sensi dell'articolo 50 del DPR 602/1973, così come modificato dall'articolo 16 del D. Lgs. numero 46/1999, "…il concessionario procede all'espropriazione forzata quando è inutilmente decorso il termine di 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale";
  • ai sensi delL'articolo 482 del codice di procedura civile "…non si può iniziare l'esecuzione forzata prima che sia decorso il termine indicato nel precetto".

Dalle norme citate si evince chiaramente che la cartella esattoriale è il precetto, con conseguente applicazione alla prima, tranne esplicite deroghe, delle norme del codice di procedura civile ed in particolare dell'articolo 480, IV comma, e dell'articolo 125 del codice di procedura civile.

Ai sensi del disposto di tali articoli il precetto deve essere sottoscritto dalla parte ("…tanto nell'originale quanto nelle copie da notificare debbono essere sottoscritti dalla parte").

Si pone in evidenza che con la notifica della cartella esattoriale si realizza la fattispecie prevista dall'articolo 479, comma 3, del codice di procedura civile ai sensi del quale "… il precetto (ossia la cartella esattoriale, N.d.r.) può essere redatto di seguito al titolo esecutivo (ovvero l'iscrizione a ruolo, N.d.R.) ed essere notificato insieme con questo, purchè la notifica sia fatta alla parte personalmente".

L'equipollenza del precetto con la cartella esattoriale, nonché la necessità della firma della seconda, è stata più volte ribadita dalla giurisprudenza ed in particolare nelle seguenti sentenze: Cassazione, sez. Trib., sentenza numero 11227; C.T.R. del Veneto, sezione VI, sentenza numero 153/1997; CTP di Padova, sezione I, sentenza numero 325/1999.

In queste occasioni la giurisprudenza ha sancito l'equipollenza tra l'avviso di mora e il precetto, con conseguente applicazione al primo della disciplina relativa al precetto. Oggigiorno non essendo più previsto l'avviso di mora, tranne il caso di mancato inizio dell'azione di esecuzione entro un anno dalla notifica della cartella esattoriale, le sue funzioni sono esplicate dalla cartella esattoriale che quindi, al pari dell'avviso di mora, costituisce precetto.

La conclusione di quanto detto è che se la cartella esattoriale non contiene la firma del rappresentante del concessionario la stessa è inesistente.

Presso la locale Commissione Tributaria Provinciale di Foggia sono pendenti vari ricorsi nei quali, tra le altre motivazioni, la nostra associazione professionale "Studio Professionisti Associati" ha eccepito la mancata sottoscrizione della cartella esattoriale, in quanto atto di precetto, il cui esito sarà comunicato non appena saranno pubblicate le relative sentenze.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la cartella esattoriale è atto di precetto.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • fred 7 gennaio 2011 at 01:20

    si può impugnare l'estratto di ruolo rilasciato dalla gerit qualora non si abbia mai ricevuto precedenti notifiche e siano trascorsi i termini ordinari d'impugnativa?

    • cocco bill 7 gennaio 2011 at 06:30

      Salve Fred. La sua domanda andrebbe riproposta nella sezione "cartelle esattoriali" del nostro forum.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è ovviamente necessaria per poter ottenere risposta.

      Potrà inserire il suo quesito e leggere la risposta dei consulenti anche come semplice ospite visitatore, non registrato.

    1 7 8 9