La multa le sanzioni e il pagamento

La multa – le sanzioni e il pagamento

Quando si viola una delle disposizioni del codice della strada, il decreto legislativo285/92, si e' soggetti ad una sanzione amministrativa (pecuniaria e, quando previsto, accessoria) la cui applicazione e' disciplinata, oltre che dallo stesso codice (articolo 194 e seguenti), anche dalla legge 689/81 (articolo1-43). In questa scheda analizziamo le [ ... leggi tutto » ]

CHI DEVE PAGARE LA SANZIONE

Le sanzioni gravano principalmente sul conducente, ovvero sull'autore dell'infrazione, che e' quindi l'obbligato principale. Solo pero' responsabili solidalmente, rispetto al pagamento (ovvero alla sanzione pecuniaria): il proprietario del veicolo o -al suo posto- l'usufruttuario o l'acquirente con patto di riservato dominio, a meno che non provi che la circolazione [ ... leggi tutto » ]

MULTA - COME SI PAGA

Non è possibile pagare la contravvenzione direttamente agli agenti verbalizzanti, occorre provvedere tramite bollettino di conto corrente, versamento bancario o recandosi presso gli sportelli dell'ente emittente. Le modalita' di pagamento debbono essere precisate sul verbale, al quale spesso viene allegato un bollettino prestampato. Non di rado viene data la [ ... leggi tutto » ]

PAGAMENTO IN RITARDO DELLA MULTA  (anche di un solo giorno)

Il pagamento di una multa in ritardo, pur se si trattasse anche di un solo giorno, e' assimilato - ai fini sanzionatori gia' detti - al mancato pagamento. A cio' quindi segue iscrizione a ruolo ed emissione della cartella esattoriale, con la differenza che all'importo totale dovuto viene decurtata [ ... leggi tutto » ]

LE MULTE NON SI EREDITANO

L'obbligazione al pagamento delle sanzioni amministrative pecuniarie NON si trasmettono agli eredi, quindi il caso di morte dell'obbligato [ ... leggi tutto » ]

PRESCRIZIONE DELLE MULTE

La prescrizione del diritto a riscuotere le somme dovute a titolo di sanzioni amministrative pecuniarie e' di cinque anni dal giorno in cui e' stata commessa l'infrazione. Attenzione pero', perché la legge prevede che il termine di prescrizione può essere interrotto (con conseguente ripartenza) dalla notifica di qualsiasi atto [ ... leggi tutto » ]