Guidare un'autovettura con pantofole, sandali, ciabatte, infradito o a piedi nudi » la giurisprudenza afferma che si tratta di imperizia del conducente

Sul tema in questione, è intervenuta anche la Suprema Corte, che si è pronunciata a sfavore degli automobilisti amanti della comodità e del fresco ai piedi.

La Corte di Cassazione penale, sezione IV, infatti, con la sentenza del 24 maggio 1978, numero 6401, ha sancito che: Lo slittamento del piede dal pedale del freno non costituisce caso fortuito, ma imperizia del conducente e quindi trattasi di condotta sicuramente colposa.

Pertanto, a parere degli Ermellini, non è una coincidenza che la calzatura inadatta abbia causato un guaio: è colpa del guidatore, che doveva saperlo prima di mettersi al volante.

8 ottobre 2013 · Andrea Ricciardi

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

debiti origine conseguenze tutele
origine dei debiti
multe verbale infrazione notifica
multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti
mettersi alla guida con calzature aperte o a piedi nudi » che dice la legge?

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su guidare un'autovettura con pantofole, sandali, ciabatte, infradito o a piedi nudi » la giurisprudenza afferma che si tratta di imperizia del conducente. Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info