Come e dove pagare le cartelle esattoriali di Equitalia

Il contribuente può pagare cartelle esattoriali e avvisi di pagamento utilizzando il RAV, un bollettino che viene allegato già prestampato con l'importo da pagare e un codice (serie numerica) ad esso collegato.

L'importo riportato sul bollettino è valido solo entro la data di scadenza indicata sul documento a cui è allegato. Oltre tale data si potrà comunque pagare il RAV, ma l'importo andrà ricalcolato in quanto alla cifra prestampata andranno sommati gli oneri di riscossione aggiuntivi.

Da notare bene che se il pagamento viene effettuato oltre i termini di scadenza indicati nella cartella/avviso, all'importo dovuto si aggiungeranno:

  • ulteriori interessi di mora e sanzioni, previsti dalla legge e versati interamente agli enti creditori;
  • un aggio interamente a carico del contribuente e pari all'8% dell'importo dovuto. Per i ruoli emessi fino al 31 dicembre 2012 l'aggio è pari al 9%;
  • eventuali spese per le azioni cautelari/esecutive.

Per meglio comprendere questi aspetti tecnici, vi forniamo questa utile guida illustrativa:

Come e dove pagare

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come e dove pagare le cartelle esattoriali di equitalia.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.