Tasi: scadenza pagamenti » La situazione in ogni capoluogo di regione

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

1. La guida per il contribuente che deve pagare la Tasi
2. La Tasi a Roma
3. La Tasi a Milano
4. La Tasi a Napoli
5. La Tasi a Torino
6. La Tasi a Genova
7. La Tasi a Firenze
8. La Tasi a Bologna
9. La Tasi a Perugia
10. La Tasi a Venezia
11. La Tasi a Trento
12. La Tasi ad Ancona
13. La Tasi a l'Aquila
14. La Tasi a Campobasso
15. La Tasi a Bari
16. La Tasi a Potenza
17. La Tasi a Catanzaro
18. La Tasi a Palermo
19. La Tasi a Cagliari
20. La Tasi ad Aosta

La guida per il contribuente che deve pagare la Tasi

Tasi: siamo, ormai, arrivati alla scadenza per il pagamento della famigerata tassa sugli immobili.

Entro il 16 ottobre 2014 milioni di contribuenti sono chiamati a versare l'anticipo sulla Tassa dei servizi indivisibili dei Comuni.

Vi forniamo, dunque, un elenco con la situazione nei Capoluoghi, comprendendo l'indicazione delle aliquote sull'abitazione principale e le detrazioni previste.

Ecco quanto e come bisognerà pagare in ogni capoluogo di regione.

La Tasi a Roma

Tasi: Per quanto riguarda Roma, capitale e capoluogo di regione Lazio, l'aliquota fissata è 2,5x1000.

  1. Rendita catastale fino a 450 euro detrazione di 110 euro;
  2. Rendita da 451 a 650 euro detrazione di 60 euro;
  3. rendita catastale da 651 a 1.500 euro detrazione di 30 euro

La Tasi a Milano

A Milano, capoluogo di regione della Lombardia, l'aliquota TASI fissata è 2,5x1000.

  1. Rendita catastale fino a 300 euro detrazione di 115 euro a prescindere dal reddito;
  2. a salire è legata al reddito IRPEF di 21 mila euro così modulati:
    • 112 euro per rendite fino a 350 euro;
    • 99 euro per rendite tra i 351 e i 400 euro;
    • 87 euro per rendite da 401 e 450 euro;
    • 74 euro per rendite da 451 a 500 euro;
    • 61 euro per rendite da 501 a 550 euro;
    • 49 euro per rendite da 551 a 600 euro;
    • 24 euro per rendite da 601 a 700 euro.

Le suddette detrazioni sono maggiorate di 20 euro, fino a max 60 euro per ogni figlio minore di 26 anni.

La Tasi a Napoli

A Napoli, capoluogo di regione della Campania, l'aliquota fissata per la Tasi è 3,3x1000.

  1. Detrazione di 150 euro per immobili con rendita catastale fino a 300 euro;
  2. Detrazione di 100 euro per immobili con rendita al di sopra dei 300 euro.

La Tasi a Torino

A Torino, capoluogo della Regione del Piemonte, l'aliquota fissata per la Tasi è 3,3x1000.

Detrazione fissa per ogni immobile di 110 euro con rendita catastale fino a 700 euro più 30 euro ogni figlio minore di 26 anni.

La Tasi a Genova

A Genova, capoluogo della Regione Liguria, l'aliquota fissata per la Tasi è 3,3x1000.

Detrazioni:

  1. 114 euro più 25 euro ogni figlio minore di 26 anni per immobili con rendita catastale fino a 500 euro;
  2. 80 euro più 20 euro ogni figlio minore di 26 anni per immobili con rendita catastale fino a 700 euro;
  3. 50 euro più 15 euro ogni figlio minore di 26 anni per immobili con rendita catastale fino a 900 euro;
  4. 50 euro più 15 euro ogni figlio minore di 26 anni per immobili con rendita catastale oltre i 900 euro e reddito ISEE inferiore a 15 mila euro.

La Tasi a Firenze

A Firenze, capoluogo della regione Toscana, l'aliquota fissata per la Tasi è 3,3x1000.

  1. Rendita catastale fino a 300 euro detrazione di 170 euro;
  2. rendita catastale da 300 a 500 euro detrazione di 140 euro;
  3. rendita catastale da 500 a 700 euro detrazione di 100 euro;
  4. rendita catastale da 700 a 1.000 euro detrazione di 70 euro;
  5. rendita catastale da 1.000 a 1.200 euro detrazione di 30 euro.

Detrazione di 25 euro per ogni figlio minore di 26 anni.

La Tasi a Bologna

A Bologna, capoluogo della Regione Emilia Romagna, l'aliquota fissata per la Tasi è 3,3x1000.

Detrazioni in 23 scaglioni decrescenti con il crescere della rendita catastale (da 175 euro per immobili fino a 327,38 euro a 5 euro per immobili con rendita catastale fino a 1.696,43 euro).

La Tasi a Perugia

A Perugia, capoluogo della Regione Umbria, l'aliquota fissata per la Tasi è a 3,3x1000.

  1. Rendita catastale fino a 300 euro detrazione di 110 euro;
  2. rendita catastale da 300 a 450 euro detrazione di 70 euro.

La Tasi a Venezia

A Venezia, capoluogo della Regione Veneto, l'aliquota fissata per la Tasi è 2,9x1000.

  1. Detrazione di 100 euro per immobili con rendita fino a 400 euro;
  2. 50 euro con rendita tra i 400 e gli 800 euro; 20 euro con rendita tra gli 800 e i 1.000 euro.
  3. Nessuna detrazione sopra i 1.000 euro di rendita.

Più 50 euro per ogni figlio minore di 28 anni.



La Tasi a Trento

A Trento, capoluogo della regione Trentino Alto Adige, l'imposta è fissata con aliquota a 1x1000.

Detrazione fissa di 50 euro.

La Tasi ad Ancona

Ad Ancona, capoluogo della Regione Marche, l'aliquota è fissata a 3,3x1000.

  1. Detrazione di 100 euro fino a 220 euro di rendita catastale;
  2. per gli immobili tra 200 euro e 440 euro detrazione con seguente formula: 100*(440-Rendita catastale)/220 euro;
  3. per gli immobili sopra i 440 euro nessuna detrazione.

La Tasi a l'Aquila

A l'Aquila, capoluogo della regione Abruzzo, l'aliquota è fissata a 2x1000.

La Tasi a Campobasso

A Campobasso, capoluogo della Regione Molise l'Aliquota è fissata a 2,5x1000.

La Tasi a Bari

A Bari, capoluogo della Regione Puglia, l'aliquota è fissata a 3,3x1000.

  1. Esenzione fino a 10 mila euro di ISEE;
  2. ISEE da 10 mila a 15 mila detrazione fissa di 100 euro.

La Tasi a Potenza

A Potenza, capoluogo della Regione Basilicata, l'aliquota è fissata a 2,5x1000.

Detrazione fissa di 100 euro per immobile più 50 euro ogni figlio minore di 26 anni.

La Tasi a Catanzaro

A Catanzaro, capoluogo della Regione Calabria, l'aliquota è fissata a 1,2x1000.

La Tasi a Palermo

A Palermo, capoluogo della Regione Sicilia, l'aliquota è fissata a 2,89x1000.

  1. Rendita catastale fino a 300 euro: detrazione di 100 €;
  2. rendita catastale da 301 a 400 euro: detrazione di 50 € più detrazione di 20 € ogni figlio minore di 18 anni e disabile a prescindere dall’età.

La Tasi a Cagliari

A Cagliari, capoluogo della Regione Sardegna, l'aliquota fissata varia da 2,8 a 3,3x1000.

  1. Fino a 300 euro di rendita catastale detrazione di 100 euro più 40 euro ogni figlio minore di 26 anni;
  2. da 301 a 850 euro di rendita catastale detrazione di 93 euro più 40 euro ogni figlio minore di 26 anni;
  3. da 851 a 1.250 euro 93 euro più 25 euro ogni figlio minore di 26 anni;
  4. rendita catastale da 1.251 euro nessuna detrazione.

La Tasi ad Aosta

Ad Aosta, capoluogo della Regione Valle d'Aosta, l'aliquota fissata è a 1x1000.

13 ottobre 2014 · Andrea Ricciardi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

fisco tasse e tributi - contenuti obsoleti

Approfondimenti e integrazioni

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca