Il rinnovo della polizza rc auto e dell'attestato di rischio

Le regole che le compagnie assicurative devono rispettare in materia di rinnovo della polizza rc auto ed attestato di rischio.

In questo senso, per la compagnia assicurativa è obbligatorio inviare all'assicurato, per iscritto ed almeno trenta giorni prima della scadenza annuale, una comunicazione contenente la data di scadenza del contratto, eventuali modalità di esercizio della disdetta contrattuale da parte del contraente, indicazioni in merito al premio di rinnovo, fornite direttamente o per tramite di intermediari (compresi i call center).

La comunicazione dev'essere inviata anche se il contratto non prevede il rinnovo tacito.

Inoltre, la compagnia assicurativa deve inviare, unitamente a detta comunicazione suddetta, l'attestazione sullo stato di rischio contenente:

  1. la denominazione dell'impresa di assicurazione e il nome del contraente (o la sua denominazione sociale);
  2. il numero del contratto di assicurazione ed i dati della targa del veicolo assicurato (o, se mancanti, i dati identificativi del telaio o del motore del mezzo);
  3. la forma tariffaria in base alla quale è stato stipulato il contratto (bonus malus, con franchigia, etc.);
  4. la data di scadenza del contratto, ovvero, nello specifico, dell'attestazione;
  5. la classe di merito di provenienza, quella assegnata per l'annualità successiva e la CU-classe di conversione universale (sistema di 18 classi di merito riconosciute da tutte le compagnie, utili quindi nel caso si voglia cambiare assicurazione), nel caso in cui il contratto preveda la variazione annuale del premio in base al verificarsi di sinistri nel corso di un determinato periodo.
  6. il numero dei sinistri verificatisi negli ultimi cinque anni, con indicazione di quelli che hanno dato luogo a rimborsi, sia con danni alle cose che alle persone. Sono esclusi, ovviamente, i sinistri che il contraente ha rimborsato all'impresa per evitare la maggiorazione del premio;
  7. gli eventuali importi delle franchigie, richiesti e non corrisposti dall'assicurato;
  8. la firma dell'assicuratore.

L'attestato dev'essere spedito qualunque sia la forma tariffaria stipulata, anche nel caso in cui sia previsto il rinnovo tacito o se è già stata inviata una disdetta.

Le imprese devono inviare l'attestato anche In caso di furto del veicolo, esportazione all'estero, consegna in conto vendita, rottamazione o cessazione definitiva della circolazione avvenute in corso di contratto.

L'obbligo vale anche nei casi in cui il veicolo venga venduto in corso di contratto e il contraente decida di darne disdetta.

Ricordiamo che la consegna dell'attestato di rischio può avvenire anche telematicamente.

Sussistono poi, in questa tematica, alcuni casi eccezionali.

Ad esempio, se viene stipulato un contratto con una nuova compagnia, l'attestato di rischio è acquisito telematicamente direttamente dalla nuova impresa assicuratrice.

Con questa disposizione, vengono eliminate le lungaggini causate dal passaggio dell'attestato di rischio tra la vecchia e la nuova compagnia per mezzo del soggetto assicurato. Rimane ferma la disposizione che prevede che in casi di difficoltà l'attestato può essere consegnato entro tre mesi dalla stipula del nuovo contratto, con eventuale ricalcolo del premio.

Inoltre, se l'attestato di rischio si danneggia, viene smarrito oppure non arriva, la compagnia deve emetterne duplicato, gratuitamente, entro 15 giorni dalla richiesta dell'assicurato.

L'assicurato ha comunque diritto di esigere, in qualunque momento, l'attestazione sullo stato di rischio relativo agli ultimi cinque anni. Ciò entro 15 giorni dalla richiesta.

In merito al rinnovo della polizza rc auto, c'è da dire che, nei casi dove è ancora attivo il rinnovo automatico, ed indipendentemente da ciò che prevede il contratto, quando l'aumento della tariffa, non dovuto all'applicazione delle regole di passaggio delle varie formule tariffarie, supera il tasso di inflazione programmato, il contraente ha diritto a disdire il contratto, nelle modalità previste dal medesimo contratto, senza rispettare il termine di preavviso di minimo 15 giorni ma comunque entro il giorno di scadenza.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il rinnovo della polizza rc auto e dell'attestato di rischio.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.