Consigli al consumatore per risparmiare con la polizza rc auto

Va detto, innanzitutto, che dal 1° gennaio 2013, non occorre più presentare disdetta all'impresa assicurativa.

In precedenza la disdetta andava fatta 15 giorni prima della scadenza.

Al contrario se la compagnia assicurativa ha inviato disdetta al cliente e questo desidera rinnovare con la stessa impresa, quest’ultima ha l'obbligo di rinnovare il contratto, soprattutto non considerando il cliente come nuovo dal punto di vista tariffario.

Per poter stipulare un contratto RC Auto occorrono principalmente due documenti:

La carta di circolazione è in nostro possesso se abbiamo già acquistato il veicolo, altrimenti se fossimo in procinto di acquistarne uno, è necessario recuperare almeno alcuni dati fondamentali, come la marca dell'autovettura, data immatricolazione (la prima immatricolazione del veicolo), il modello del veicolo, ecc. ecc.

L'attestato di rischio, invece, ci viene consegnato dalla compagnia assicurative ogni anno almeno 30 giorni prima della scadenza del contratto.

Se il documento ricevuto presenta errori è bene farli correggere dall'impresa stessa.

Una cosa fondamentale che bisogna controllare nell'attestato di rischio, è che non vi sia applicato erroneamente il malus, soprattutto nel caso in cui si abbia vuto un sinistro senza responsabilità o con responsabilità inferiore al 50%. N

Nel caso in cui si fosse avuto, invece, un sinistro con responsabilità tale da far scattare correttamente il malus è possibile valutare di conservare la classe di merito.

Se state per acquistare una nuova autovettura, la classe di ingresso per un nuovo contratto assicurativo è la quattordicesima (CU 14).

Comunque, come previsto dal Decreto Bersani, è possibile accedere utilizzando la stessa classe di merito di un vostro convivente già in possesso di un veicolo negli ultimi cinque anni.

Un caso singolare in cui è possibile imbattersi è quello di avere un attestato di rischio rilasciato da un'impresa in liquidazione coatta amministrativa, in tal caso è possibile sottoscrivere una dichiarazione per indicare la classe CU.

In caso di sostituzione di un veicolo già assicurato, sia per vendita, permuta o rottamazione, la classe di merito rimarrà invariata e non sarà necessario presentare l'attestato di rischio.

Polizze rc auto troppo economiche

Inoltre, dubitate sempre quando vi vengono proposte polizze rc auto a prezzi troppo fuori mercato. Attenzione anche alle compagnie assicurative non troppo conosciute.

E' frequente il caso di certificati e contrassegni RC Auto falsi commercializzati e segnalati dall'Ivass, riportanti il logo di imprese non autorizzate ad operare nel territorio italiano o addirittura di imprese con nome e logo simili ad altre regolarmente autorizzate.

Altro caso di truffa è realizzata dalla vendita di polizze false tramite internet da presunti intermediari che non sono regolarmente iscritti al RUI (Registro Unico degli Intermediari).

Il RUI è il registro istituito dall'IVASS, al quale si devono iscrivere tutti gli intermediari assicurativi e riassicurativi.

Aggirare le frodi è semplice in quanto sia l'impresa che eroga il prodotto, sia il venditore intermediario per legge devono esser iscritti agli Albi di appartenenza, presenti sul sito dell'autorità di vigilanza Ivass.

Il preventivo per l'Rc auto

Il consumatore che volesse, velocemente, effettuare un preventivo che comprenda tutte le compagnie assicurative che forniscono assistenza Rc auto, può utilizzare un'applicazione presente sul sito dell'Ivass, chiamata tuOpreventivatOre.

Essa che fornisce un calcolo, sulla base delle informazioni fornite del cliente interessato, che ha validità di almeno 60 giorni e che obbliga le imprese a stipulare la polizza al prezzo riportato sul preventivo rilasciato dal sistema, salvo applicazione di eventuali sconti e salvo la veridicità delle informazioni riportate..

L'applicazione offre il vantaggio di ottenere una classifica, in ordine decrescente di prezzo, completa di tutte le imprese.

Ecco alcune informazioni aggiuntive sul servizio:

  • è necessario registrarsi
  • il preventivo fornito non è immediato ma sarà necessario attendere l'arrivo di una mail riepilogativa al proprio indirizzo di posta elettronica
  • il premio da pagare è riferito alla sola RC auto
  • il preventivo non specifica qual è il canale di vendita utilizzato delle compagnie (internet, sportelli bancari o postali, broker, agenti o sub agenti) e se vi sono punti vendita facilmente raggiungibili.

Quest’ultimo limite può essere superato prendendo in considerazione almeno le prime cinque compagnie indicate nell'elenco fornitoci e verificando nel loro sito internet il canale di vendita utilizzato.

Sarà così possibile distinguere:

  • Compagnie dirette: sono imprese in cui si può acquistare la polizza direttamente tramite internet o telefonicamente;
  • Compagnie Tradizionali: vendono i loro prodotti tramite intermediari (generalmente tramite Agenti e sub-agenti, o tramite accordi con banche o broker). Nel loro sito solitamente sono indicati i punti vendita a cui recarsi;
  • Bancassicurazione: anche in questo caso la vendita avviene tramite intermediari (Sportelli bancari, Sportelli postali o le società di credito al consumo che vendono generalmente tramite altri collaboratori come le concessionarie auto).

Dopo aver selezionato almeno le prime 5 imprese del preventivo Ivass, a questo punto calcolate un preventivo on line se si tratta di compagnie dirette, altrimenti recatevi presso il punto vendita più vicino delle imprese tradizionali o di bancassicurazione.

Ricordate anche che l'intermediario e l'impresa sono obbligate a rilasciare il preventivo e ad assicurare il veicolo (obbligo a contrarre).

Come ben sappiamo, esistono molte facoltà aggiuntive alla RC obbligatoria, quali ad esempio:

  • incendio e furto
  • polizza cristalli
  • assistenza stradale
  • infortuni del conducente
  • kasko / mini kasko
  • atti vandalici
  • eventi naturali quali la grandine
  • tutela legale

Ma se si vuole stipulare una delle garanzie indicate, non è possibile usufruire del servizio dell'Ivass, poiché, come già detto, il preventivo fornisce solo il prezzo dell'RC auto.

Tuttavia è sempre possibile considerare le prime 5 imprese indicate nel tuOpreventivatOre con il premio sulla RC più conveniente e contattarle tramite sito internet o presso i loro punti vendita chiedendo il calcolo del prezzo con l'aggiunta di garanzie aggiuntive.

Rc auto: le compagnie dirette

Le compagnie dirette utilizzano come canali di vendita il proprio sito internet o il contatto telefonico avvalendosi di un call center.

Le più famose sono, per fare un esempio, direct line o genertel.

Per riconoscere un'impresa diretta regolare basta consultare gli elenchi indicati dell'Ivass.

Ok il risparmio, ma attenti a non sottovalutare alcuni aspetti.

Bisogna far attenzione a quanto scritto, e non scritto, nel sito web, alle condizioni contrattuali e seguire fase per fase il processo per concludere l'acquisto.

Qualunque sia la forma di vendita scelta, le compagnie dirette devono rispettare obblighi normativi (in particolare il Regolamento Isvap numero 34 del 19 marzo 2010) a tutela del consumatore.

Basta citare tra tutti il divieto di discriminazione, cioè non possono impedire a categorie di contraenti di acquistare la polizza RC auto (discriminandoli per sesso, nazionalità, luogo di residenza, etc).

Inoltre le imprese devono rispettare le seguenti regole, prima della conclusione del contratto:

  • il cliente deve poter scegliere di ricevere ed inviare la documentazione contrattuale in modo cartaceo o elettronico, senza oneri e può modificare la scelta;
  • l'impresa deve valutare l'adeguatezza del contratto offerto;
  • l'impresa deve fornire tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale
  • entro 5 giorni dalla conclusione del contratto il cliente deve ricevere il contratto, ed il certificato e contrassegno in forma cartacea al domicilio del cliente

Se oltre la garanzia RC auto volessimo assicurare il veicolo con altre garanzie, dobbiamo fare attenzione al massimale ed alla presenza di eventuali franchigie, scoperture, risarcimento in forma specifica, in ogni garanzia accessoria.

I punti vendita tradizionali per stipulare una polizza Rc auto

Veniamo ora ai canali tradizionali per stipulare una polizza rc auto: parliamo di agenzie, sub-agenzie, sportelli bancari o postali e broker.

Con la vendita effettuata alla presenza fisica di un intermediario assicurativo presso il punto vendita, non è sicuramente il più veloce ma potrebbe rivelarsi più conveniente rispetto ad un'impresa diretta in quanto grazie al “Montesconti”, fornito generalmente dall'impresa per cui l'intermediario lavora, il cliente potrebbe ricevere uno sconto sul prezzo finale.

L'esperto inoltre può comunque consigliarci quali siano le garanzie più idonee alla copertura dei rischi.

Come trovare questi punti vendita?

Sul web, naturalmente. In caso non si trovasse, è bene contattare telefonicamente.

Rc auto ed altri intemediari

Nel nostro Paese operano anche alcuni intermediari, in particolare Broker iscritti al RUI, che usufruiscono del web come canale di vendita per le polizze RC Auto.

Al contrario della singola compagnia diretta, offrono tramite il loro preventivatore la comparazione di diverse imprese assicurative in un unica previsione, e quotano non solo la garanzia RC ma anche le garanzie accessorie.

Nondimeno, a differenza del servizio dell'Ivass citato nei paragrafi precedenti, il preventivatore di un intermediario non fornisce una comparazione tra tutte le imprese esistenti, ma solo delle imprese con il quale l'intermediario ha sottoscritto un accordo distributivo.

Generalmente si tratta di piccole imprese dirette e l'offerta presentata sarà, pertanto, ristretta.

Se oltre la garanzia RC auto il consumatore volesse assicurare il veicolo con altre garanzie, ricordiamo di fare massima attenzione al massimale ed alla presenza di eventuali franchigie, scoperture, risarcimento in forma specifica, in ogni garanzia accessoria.

Per riconoscere un intermediario regolarmente abilitato a vendere in Italia, l'intermediario deve indicare nel sito stesso il numero di iscrizione al RUI, e questo può esser facilmente verificato nel sito Ivass nel RUI.

Se non è presente nell'Albo, non ci sono dubbi, si tratta di una frode.

Rc auto: i nuovi siti di comparazione

Poniamo ora l'attenzione sui nuovi siti di comparazione emergenti sul web.

A differenza dei preventivatori degli intermediari, i siti internet di comparazione non appartengono a compagnie dirette nè ad intermediari iscritti al RUI.

Non effettuano la vendita diretta ma offrono semplicemente un confronto tra prodotti simili proposti da più imprese a cui è possibile accedere tramite link e collegamenti.

Il loro guadagno è composto, principalmente, dagli introiti pubblicitari.

Per verificare la buona fede di tali siti internet, è bene accertarsi che non propongano assolutamente l'acquisto della polizza rc auto sul lor sito internet.

In caso contrario, si tratta di una truffa.

La fase finale: stipula del contratto Rc auto

Riepiliamo: Come prima cosa è bene assicurarsi di possedere tutti i documenti necessari per assicurare il veicolo.

Successivamente, bisogna effettuare la scelta della compagnia assicurativa.

E' possibile decidere se effettuare una ricerca intensiva sul sito dell'Ivass, scegliere una compagnia diretta online, un punto vendita tradizionale, un intermediario o farsi un'idea sui siti di comparazione presenti nel web.

In seguito, dopo aver scelto la compagnia assicurativa con cui stipulare la polizza rc auto, al momento della conclusione del contratto bisogna ottenere la seguente documentazione contrattuale:

  • fascicolo informativo (contenente nota informativa, glossario e condizioni di assicurazione);
  • informativa privacy;
  • informativa sull'intermediario assicurativo (modello 7A, modello 7B);
  • modulo di adeguatezza;
  • certificato, contrassegno e carta verde;
  • contratto.

Le copie dei documenti su descritti devono esser sottoscritti dall'impresa assicurativa e dall'intermediario e chiaramente dal contraente
.
Ogni contraente potrà controllare GRATUITAMENTE da settembre la propria posizione assicurativa sul sito internet dell'impresa assicurativa, attraverso l'accesso ad un'area riservata.

In particolare per ogni polizza si dovrà poter leggere:

  • le coperture assicurative in essere;
  • le condizioni contrattuali sottoscritte;
  • lo stato dei pagamenti dei premi e le relative scadenze;
  • per le polizze vita, incluse le polizze unit linked e index linked e per le operazioni di capitalizzazione anche il valore di riscatto della polizza;
  • per le polizze vita unit linked e index linked anche il valore della posizione sulla base della valorizzazione corrente delle quote o del valore di riferimento;
  • per i contratti di responsabilità civile per la circolazione dei veicoli a motore anche l'attestazione sullo stato del rischio;
  • indicazione dei massimali;
  • indicazione del valore del bene oggetto di copertura;
  • la data di scadenza;
  • l'importo dei premi in scadenza.

Le imprese dovranno pertanto fornire agli assicurati le credenziali di accesso, inserire in modo ben visibile l'area di accesso riservata, e predisporre un' informativa per gli assicurati per spiegare le modalità di ricezione delle credenziali di accesso all'area riservata, con user e password.

Dovranno entro 60 gg dalla data di entrata in vigore adeguare il sito internet per i contratti nuovi, e predisporre un piano di aggiornamento da completare entro il 31 dicembre 2013, per l'implementazione delle informazioni previste dal Provvedimento Ivass da realizzare non oltre il 30 giugno 2014.

19 gennaio 2015 · Tullio Solinas

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su consigli al consumatore per risparmiare con la polizza rc auto.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.