Cos'è il compenso forfetario?

In alternativa al Patto di Quota Lite, che come hai visto proporzionalizza il compenso del legale all'entità delle somme recuperate, vi può anche essere la forfetizzazione dei costi dell'avvocato.

In tal modo, se si ritiene che sia più utile non aderire al patto in percentuale si può chiedere all'avvocato che anticipatamente quantifichi a forfait il suo costo per ogni fase processuale. Ad esempio, si può concordare una somma fissa a favore dell'avvocato per ottenere arrivare fino al pignoramento del debitore/datore oppure fino alla sentenza di condanna.

Questa strada può essere percorsa quando non si sa ancora se si vuole arrivare fino in fondo e si vuole potersi fermare al termine di ogni fase del recupero dei crediti da lavoro.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cos'è il compenso forfetario?. Clicca qui.

Stai leggendo Cos'è il compenso forfetario? Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 28 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 26 dicembre 2016 Classificato nella categoria recupero crediti di lavoro Inserito nella sezione recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2

Contenuti suggeriti da Google

Altre info