Recupero crediti di lavoro - cosa fare se non si trovano beni del debitore?

In carenza di risultato dell'attività esecutiva, ovvero in presenza di pignoramenti negativi, vi sarà la possibilità di proporre istanza di fallimento.

Il lavoratore creditore ed il suo avvocato con il gratuito patrocinio devono perciò essere pronti a fronteggiare l'inerzia del datore anche dopo l'ingiunzione del Giudice: in questo caso si deve avere la giusta determinazione per far consentire al proprio legale di presentare anche l'eventuale istanza di fallimento nei confronti del datore di lavoro (ancora attuale o già ex).

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su recupero crediti di lavoro - cosa fare se non si trovano beni del debitore?. Clicca qui.

Stai leggendo Recupero crediti di lavoro - cosa fare se non si trovano beni del debitore? Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 28 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 26 dicembre 2016 Classificato nella categoria recupero crediti di lavoro Inserito nella sezione recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2

Contenuti suggeriti da Google

Altre info