Smarrimento, furto o distruzione della cambiale

In questi casi il portatore può fare denuncia al trattario e chiedere l'ammortamento del titolo con ricorso al presidente del Tribunale del luogo in cui la cambiale è pagabile, o al giudice di pace del luogo in cui egli ha domicilio.

Il giudice, fatte le dovute verifiche, emetterà un decreto con il quale pronuncia l'ammortamento della cambiale e ne autorizza il pagamento dopo 30 giorni dalla data di pubblicazione del decreto stesso sulla GU nel caso di cambiali a vista, oppure alla data della scadenza se questa è successiva alla pubblicazione. Il decreto dev'essere notificato al trattario.

Se tale termine decorre senza opposizioni o qualora l'opposizione venga rigettata, la cambiale smarrita non ha più alcuna efficacia. Colui che ha ottenuto il decreto di ammortamento può pertanto esigere il pagamento.

Per fare una domanda sulle cambiali, sugli  assegni, su altri strumenti di pagamento e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

31 luglio 2013 · Chiara Nicolai

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca