Ricorso - giurisdizione delle commissioni tributarie

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Le Commissioni Tributarie sono organi giurisdizionali speciali che, in posizione di terzietà rispetto alle parti, esercitano funzioni giudicanti nelle controversie in materia tributaria. Qualsiasi contribuente può rivolgersi alla Commissione Tributaria per chiedere l'annullamento o la modifica di un atto tributario, se ritiene illegittima la pretesa dell'ente impositore.

La giurisdizione tributaria è esercitata dalle Commissioni Tributarie Provinciali, con sede nei capoluoghi di ogni provincia, che pronunciano in primo grado, e dalle Commissioni Tributarie Regionali, con sede nel capoluogo di ogni Regione, che pronunciano in grado di appello sulle impugnazioni proposte contro le sentenze emesse dalle Commissioni Tributarie Provinciali.

Presso le province di Trento e Bolzano la giurisdizione è esercitata dalle Commissioni Tributarie di primo e secondo grado con competenza sul territorio della provincia corrispondente (articolo 1 comma 2, decreto legislativo numero 545/92).

L'articolo 35 della legge numero 28/99 ha stabilito sezioni staccate delle Commissioni Tributarie Regionali.

Fino all'esaurimento della trattazione delle cause pendenti, opera ancora la Commissione Tributaria Centrale.Contro le sentenze delle Commissioni Tributarie Regionali può essere proposto ricorso per Cassazione.

Nell'esercizio dell'attività giurisdizionale i giudici tributari sono supportati dagli uffici di segreteria delle Commissioni Tributarie, inquadrati organicamente nel Ministero dell'Economia e delle Finanze e svolgono sia attività di preparazione dell'udienza e assistenza ai collegi giudicanti sia attività amministrative proprie.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità o per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca