Fermo amministrativo - Guida - Nuove disposizioni dopo Decreto del Fare [Commento 19]

  • Davit 29 agosto 2011 at 21:09

    Salve
    In merito al Fermo amministrativo avrei delle Domande:
    1.dovrei acquistare una auto, questa è gravata da fermo amministrativo, per utilizzarla durante l'estate, chiaramente alla quotazione che mi è stata richiesta detrarrei la somma che vi è scritta sul Certificato PRA come fermo amministrativo, chiedo se posso io pagare direttamente il fermo amministrativo, ho deve per forza pagarla il vecchio proprietario?
    2.posso vendere amia volta l'auto con fermo amministrativo chiaramente sempre indicando che c'è il femro e che la somma che mi verrà corrisposta è diminuita del fermo stesso, se si come faccio a farlo, dal Notaio, al Pra, ...?
    3.

    • Simone Saintjust 29 agosto 2011 at 21:57

      Il veicolo sottoposto a fermo amministrativo non può circolare. Proprietario e conducente rischiano pesanti sanzioni se il veicolo sottoposto a fermo amministrativo è sorpreso a circolare. A queste sanzioni segue poi il pignoramento del veicolo stesso.

      Il fermo amministrativo, non per niente, è noto anche con il termine "ganasce fiscali".

      Ciò detto lei può acquistare e vendere veicoli sottoposti a fermo amministrativo nelle forme consuete. Ma il proprietario per poter circolare deve prima saldare il debito con l'Agente della Riscossione.

      Il fermo amministrativo è associato al bene, così come l'ipoteca, e svolge la funzione di garanzia di un credito. Pertanto il fermo può essere rimosso dal proprietario corrente e non necessariamente da quello che lo era al momento in cui è stato emesso il provvedimento.

    • Davit 29 agosto 2011 at 22:17

      Grazie mille per la celere risposta, Le chiedo ulteriormente due cose:
      1.mi è stato detto dal PRA che non posso vendere/acquistare il veicolo se non prima viene tolto il fermo amministrativo, di conseguenza i modi consueti che lei dice quali sono?
      2.mo sono rivolto a equitalia e ho avuto la seguente risposta: "solo il titolare del debito può estinguerlo andando presso l'agenzia equivalata che ha emesso la cartella" quindi ?
      Le scrivo questo per dirLe che sembra non percorribile la strada che mi ha suggerito e che anche io avrei voluto intraprendere; se ha disponibile delle norme e articoli specifici da citare ai "incompetenti dipendenti del PRA / Equitalia " Le sarei grato.

    • Simone Saintjust 30 agosto 2011 at 04:48

      Può accedere al sito dell'ACI.

      Riporto testualmente:

      "A seguito dell'iscrizione del fermo la disponibilità del veicolo è limitata fino a quando il debitore non saldi il proprio debito e provveda a cancellarne l'iscrizione dal PRA.
      Il veicolo, infatti:

      • non può circolare: se circola è prevista la sanzione;
      • non può essere radiato dal PRA: non può essere demolito od esportato;
      • anche se viene venduto, con atto di data certa successiva all'iscrizione del fermo, non può circolare e non può essere radiato dal PRA.

      Inoltre, se il debitore non paga, il concessionario della riscossione potrà agire forzatamente per la vendita del veicolo.

      "

      Per quanto attiene il pagamento del debito ad Equitalia, invece, ribadisco che "il fermo amministrativo è un atto funzionale all'espropriazione forzata e, pertanto, il mezzo di realizzazione di un credito allo stesso modo con il quale la realizzazione del credito è agevolata dall'iscrizione ipotecaria (Corte di Cassazione, SS.UU. civili, sentenza n° 2053 del 31/01/2006)."

      Essendo il bene liberamente scambiabile sul mercato, il compratore ha il diritto di poter rimuovere il vincolo sul bene posto a garanzia del credito, soddisfacendo il creditore.

      Infatti, il Concessionario della Riscossione potrebbe procedere al pignoramento del bene (il veicolo) ed alla sua vendita all'asta. In tal caso il (nuovo) proprietario sarebbe l'unico legittimato a procedere alla conversione del pignoramento.

      Poi, ad Equitalia possono dire ciò che vogliono. Per loro il diritto è un optional e, purtroppo, ne hanno facoltà ...

1 17 18 19 20 21 23

Torna all'articolo