Gli agenti della riscossione della cartella esattoriale

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Dal 1990 il "Servizio Nazionale di Riscossione dei Tributi" con cartella esattoriale è stato affidato dallo Stato ad Aziende "CONCESSIONARIE" che operano sul territorio della Provincia assegnata e sono subentrate alle precedenti ESATTORIE. Tuttavia ancora oggi il termine ESATTORIA è quello che nel linguaggio comune viene utilizzato per indicare le Aziende che gestiscono la RISCOSSIONE dei TRIBUTI con cartella esattoriale, per conto dello Stato, degli Enti Previdenziali (INPS, INAIL, ...), dei Comuni e degli Enti locali.

A decorrere dal 1° ottobre 2006, a seguito dell'entrata in vigore delle disposizioni di cui al decreto legge 203/2006, la riscossione dei tributi con cartella esattoriale viene affidata all'Agenzia delle Entrate. L'Agenzia opera tramite un nuovo organismo di diritto privato, Equitalia SpA, società interamente partecipata dalla stessa Agenzia e dall'INPS.

Per effetto di questa riforma, Equitalia Polis SpA, partecipata al 70% da Equitalia SpA, diventa ufficialmente "Agente della Riscossione" per le provincie di: NAPOLI BOLOGNA CASERTA GENOVA GORIZIA PADOVA PRATO ROVIGO VENEZIA

Il cambiamento nell'assetto societario, tuttavia, non muta le basi normative dell'attività di riscossione coattiva che può ora, beneficiare delle nuove opportunità indicate nella riforma.

Per conoscere gli Agenti della Riscossione delle altre Province d'Italia ed i loro indirizzi è possibile consultare il sito internet di Equitalia SpA.

Per porre una domanda sugli agenti della riscossione, su EQUITALIA , sulle cartelle esattoriali  in genere e  sul contenzioso tributario clicca qui.

25 novembre 2007 · Paolo Rastelli

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • egidio 8 ottobre 2008 at 20:56

    sono comunque tutti bastardi e maleducati nonchè prepotenti gli esattori del pragma equitalia