Le nuove disposizioni sulla giacenza della posta non recapitata

1. Giacenza della posta non recapitata » Le nuove disposizioni
2. Spese per la giacenza della posta non recapitata
3. Delibera dell'Agcom sulla giacenza della posta non recapitata

Giacenza della posta non recapitata » Le nuove disposizioni

Giacenza della posta non recapitata: per i primi dieci giorni non si pagherà più il deposito presso l’ufficio postale. Inoltre, nei periodi di ferie si raggiungerà un notevole risparmio per ogni pacco.

Di norma, la posta raccomandata non recapitata al destinatario viene depositata presso l’ufficio postale: questa prassi si chiama, appunto, giacenza.

Se, successivamente, non viene ritirata dal destinatario, per un mese, viene restituita al mittente ed al plico viene aggiunta la dicitura compiuta giacenza. Così, la missiva si considera consegnata e, quindi, conosciuta.

A scapito, giustamente, di chi non si interessa della corrispondenza.

Spese per la giacenza della posta non recapitata

Il destinatario che va a ritirare il pacco, o il plico, inviato tramite raccomandata presso l’ufficio postale, deve pagare un contributo per il deposito.

Fin ora, il contributo non era dovuto se il ritiro avveniva fino al quinto giorno di giacenza. Dopo il sesto giorno, invece, si pagavano i diritti pari 0,52 euro pro/die.

Ma dopo una delibera dell'Agcom (AGCOM), Poste Italiane, dallo scorso primo gennaio 2014, ha esteso la gratuità del deposito.



Delibera dell'Agcom sulla giacenza della posta non recapitata

Gli invii postali non recapitati rimangono in giacenza gratuitamente presso l'ufficio postale o il centro di distribuzione per il tempo di seguito specificato, a decorrere dal giorno indicato sull'avviso di giacenza:

l vantaggio è notevole, specie nei casi in cui la consegna di raccomandate avvenga nei periodi estivi.

Se dopo un mese di ferie il destinatario poteva essere costretto a pagare addirittura 10,40 euro a plico, oggi invece ne pagherà appena la metà.

Oltre a raddoppiare i termini per la giacenza gratuita, con lo stesso provvedimento l’Agcom ha approvato altre condizioni a tutela dell'utenza.

Sono stati ampliati gli obblighi informativi sulle modalità di erogazione dei servizi di Poste Italiane ed è stato imposto il rispetto dei principi di trasparenza e non discriminazione nell'applicazione dei prezzi.

Inoltre, è stata prevista una procedura per garantire il recapito di invii affidati ad altri operatori e ritrovati nella rete di Poste Italiane.

7 febbraio 2014 · Giovanni Napoletano

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, ,

tutela consumatori - servizi postali

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su le nuove disposizioni sulla giacenza della posta non recapitata. Clicca qui.

Stai leggendo Le nuove disposizioni sulla giacenza della posta non recapitata Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 7 febbraio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria tutela consumatori - servizi postali Inserito nella sezione tutela consumatori del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca