Attivazione di servizi non richiesti a seguito di interazione con inserzioni pubblicitarie online (banner)

Con riferimento, invece, al secondo semestre 2013, oltre alla prosecuzione dei controlli nei confronti degli enti previdenziali e dell'amministrazione finanziaria, l'attività ispettiva è stata finalizzata ad accertamenti nell'ambito di:

  • attivazione di servizi non richiesti a seguito di interazione con inserzioni pubblicitarie online (cd. banner): per appurare la correttezza dei trattamenti di dati personali effettuati da società che offrono servizi a pagamento attivati a seguito dell'interazione dell'utente con collegamenti pubblicitari (banner) inseriti all'interno di applicazioni o pagine web. In particolare, con tale attività, tuttora in corso, si intende verificare se siano state implementate modalità di attivazione dei servizi non rispettose della volontà degli interessati con conseguente trattamento illecito dei rispettivi dati personali;
  • recupero crediti: per riscontrare, alla luce dell'intensificarsi di segnalazioni concernenti le modalità operative utilizzate dagli operatori del settore, l'adeguamento da parte di questi ultimi alle prescrizioni adottate dall'Autorità con il provvedimento generale del 30 novembre 2005 (liceità, correttezza e pertinenza nell'attività di recupero crediti). Con questa attività, tuttora in corso, l'Autorità, oltre ad analizzare la liceità e la correttezza dei trattamenti effettuati, si propone di valutare l'attualità delle prescrizioni adottate nell'ottica di un loro eventuale aggiornamento.

16 giugno 2014 · Giovanni Napoletano

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su attivazione di servizi non richiesti a seguito di interazione con inserzioni pubblicitarie online (banner). Clicca qui.

Stai leggendo Attivazione di servizi non richiesti a seguito di interazione con inserzioni pubblicitarie online (banner) Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 16 giugno 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria legittimità iscrizione del debitore in centrale rischi . Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore Numero di commenti e domande: 0

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info