Furto d'identità » Riesce ad ottenere il mutuo a nome di un'altra persona

Furto d'identità: si era impossessato dell'identità di un architetto romano dandosi alla bella vita. Aveva comprato addirttura una lussuosa villa a Ronciglione e un'automobile. La banca gli aveva concesso un mutuo bancario e probabilmente aveva acceso anche il prestito con una finanziaria.

Il truffato, un architetto romano, riceveva continuamente cartelle dal fisco e rate di mutuo da onorare che tranquillamente cestinava nella convinzione si trattasse di un semplice caso di omonimia

Lui, non aveva mai comprato una villa a Ronciglione. O così credeva.

Il lestofante si era presentato prima in un istituto di credito e poi davanti al notaio con carta d'identità e codice fiscale falsi che attestavano le credenziali dell'architetto riuscendo prima a comprare una bella casa per poi rivenderla nel giro di sette mesi.

Una brutta storia avvenuta nel 2003 che oggi lo vede imputato per falsità ideologica.

L'architetto, intanto, è ancora alle prese con i pesanti effetti collaterali di questa vicenda

Non può ottenere un mutuo in banca per comprare casa.

E nemmeno le finanziarie gli concedono il credito per acquistare un semplice telefonino.

Questo perché è segnalato come cattivo pagatore in virtù della truffa che ha subito.

Si perchè, quando a casa dell'architetto, arrivarono le prime cartelle relative a tasse da pagare e rate di mutuo arretrate su una bella casa a Ronciglione, il professionista alzò le spalle convinto che tutti quei documenti fossero frutto di un caso di omonimia.

Un errore da burocrati e niente più.

Invece le carte a casa del professionista continuarono ad accumularsi e ad essere sempre più numerose e minacciose.

E così che nella testa dell'architetto iniziò a insinuarsi un piccolo dubbio: E se qualcuno si è comprato casa utilizzando il mio nome?

Un pensiero folle che trovò un primo riscontro quando l'uomo, cartacce alla mano, andò a chiedere
conto di quella babele di tasse e bollettini che tartassavano da tempo la sua cassetta delle lettere all'agenzia delle entrate di Viterbo.

Qualcuno aveva comprato casa a Ronciglione fingendosi l'architetto.

Un'acquisto lampo, perché dopo sette mesi il furbastro aveva già rivenduto l'immobile lasciando al vero architetto, ignaro di tutto quello che era accaduto, un mutuo da pagare e la segnalazione a banche e finanziarie come cattivo creditore.

Fate attenzione

6 novembre 2013 · Giovanni Napoletano

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su furto d'identità » riesce ad ottenere il mutuo a nome di un'altra persona.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.