Dalla prossima settimana il fondo di solidarietà per i mutui per l'acquisto della prima casa sarà finalmente operativo

  • federica rossi gasparrini 7 settembre 2010 at 16:14

    Dalla prossima settimana il Fondo di Solidarietà per i mutui per l'acquisto della prima casa sarà finalmente operativo. Un progetto importante, per garantire alle famiglie italiane di non perdere la casa in situazioni di difficoltà. L'intervista a Federica Rossi Gasparrini, che da parlamentare IdV lo ha proposto alle Camere.

    A partire da settimana prossima sarà attivo il Fondo di Solidarietà per i mutui finalizzati all'acquisto della prima casa. Al fondo si potranno rivolgere quelle famiglie che, avendo ottenuto un finanziamento, non sono momentaneamente in grado di pagarlo. La rata sarà sospesa fino a 18 mesi, durante i quali gli interessi saranno coperti dal Tesoro. Si tratta però di un fondo a esaurimento, che dovrà poi essere rifinanziato.

    "La settimana ventura si prevede che sarà attivo il sito per il Fondo di Solidarietà per i Mutui - racconta a CNRmedia Federica Rossi Gasparrini, presidente di Federcasalinghe e promotrice del Fondo di Solidarietà per i Mutui per l'acquisto di immobili quando era parlamentare IdV - e quindi individuato anche il suo gestore. I funzionari del ministero del Tesoro stanno lavorando, in collaborazione con Abi. Sarà pubblicata la domanda che devono compilare coloro che desiderano approfittare di questa opportunità e tutti i documenti necessari. A partitre dalla fine della prossima settimaana il servizio dovrebbe essere attivo".

    Un obiettivo che ha richiesto "purtroppo tanto tempo, due anni e nove mesi. Troppo - spiega Gasparrini - perché la norma è stata votata nel 2007, e ora siamo nel 2010. Speriamo che settimana prossima si giunga alla conclusione di tutto, perché anche le banche hanno avuto troppe richieste, quindi il bisogno c'è".

1 6 7 8 9 10

Torna all'articolo

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum