\n\n

La domanda per accedere al fondo speciale destinato alle vittime dell'usura deve essere presentata al prefetto della provincia in cui il reato di usura è stato compiuto e denunciato

  • sara bianco 22 settembre 2009 at 02:50

    La domanda per accedere al fondo speciale destinato alle vittime dell'usura deve essere presentata al prefetto della Provincia in cui il reato di usura è stato compiuto e denunciato.
    La dichiarazione consegnata deve essere comprensiva di:

    - dichiarazione in cui la vittima dichiara di aver subito il reato;
    - data di denunzia del reato stesso o data di inizio delle indagini contro l'imputato;
    - casellario giudiziario, volto a mettere in luce l'assenza di eventuali reati connessi all'usura;
    - quantificazione del danno subito sia direttamente a causa degli interessi troppo elevati, che indirettamente (ovvero tramite eventuali mancati guadagni);
    - indicazione della somma di denaro chiesta come mutuo,corredata di piano di restituzione e modalità di erogazione;
    - eventuale documentazione comprovante l'urgenza della richiesta in relazione ai casi previsti dalla legge.

    La concessione del mutuo e la restituzione delle rate già versate possono essere negate allorquando si verifichino alcuni episodi non conciliabili con la richiesta.

    E' il caso, ad esempio, che si verifica nel momento in cui il procedimento penale termina con una assoluzione o con una archiviazione.

    Un altro caso è quello che si verifica quando non si ha possibilità di dimostrare che i denaro ricevuto è stato utilizzato per saldare il mutuo legato al reato di usura subito.

    Terzo, ma non ultimo caso, la comparsa di condizioni giudiziarie che impediscono di beneficiare di queste agevolazioni.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Torna all'articolo