Chi costituisce il fondo patrimoniale deve dimostrare che il debito tributario è incorrelato alle esigenze familiari

Anche la Corte di Cassazione ritiene che  spetti in ogni caso al contribuente l'onere della prova e la dimostrazione che gli immobili di famiglia, poi confluiti nel fondo patrimoniale, siano estranei all'evasione fiscale. Ed è proprio la sostanziale impossibilità di tale dimostrazione che ha convito i giudici della Corte di Cassazione a respingere, con sentenza numero 1295 del 30 gennaio 2012,  il ricorso presentato  nei confronti della Corte di Appello, che aveva rigettato la precedente domanda diretta ad ottenere la declaratoria di nullità, annullabilità o inefficacia dell'iscrizione ipotecaria su beni costituiti in fondo patrimoniale. In sostanza, i giudici di legittimità hanno concordato con quelli di merito che il debito tributario rientra nel novero di quelli sorti per far fronte ai bisogni della famiglia.  Sarà compito del contribuente, peraltro assai arduo, individuare qualche fantasioso tributarista in grado di  dimostrare che la famiglia non è l'utilizzatrice finale dell'evasione fiscale  ...

Del resto, una diversa impostazione violerebbe in modo palese i principi costituzionali. Per l'evasore fiscale sistematico, i beni conferiti al fondo patrimoniale risulterebbero non ipotecabili, impignorabili e non espropriabili, mentre al povero diavolo che non riesce a pagare la tassa sulla spazzatura verrebbe sicuramente disposto il fermo amministrativo sul catorcio di proprietà.

Anche per quanto riguarda l'omesso pagamento di sanzioni amministrative, l'esecuzione sui beni del fondo patrimoniale non può aver luogo se non esclusivamente per debiti riconducibili a scopi estranei ai bisogni della famiglia.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su chi costituisce il fondo patrimoniale deve dimostrare che il debito tributario è incorrelato alle esigenze familiari.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.