Fondo patrimoniale - opponibilità efficacia e revocazione

La costituzione del fondo patrimoniale è opponibile al creditore solo se annotata nell'atto di matrimonio prima dell'iscrizione ipotecaria o del pignoramento

La costituzione del fondo patrimoniale è opponibile al creditore solo se annotata nell'atto di matrimonio prima dell'iscrizione ipotecaria o del pignoramento. In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione, con sentenza del 24 gennaio 2012 numero 933, ove si afferma che "la costituzione del fondo patrimoniale, prevista [ ... leggi tutto » ]

Onere del debitore esecutato è quello di dimostrare l'avvenuta trascrizione della costituzione del fondo patrimoniale sull'atto di matrimonio

La Corte di cassazione, con la sentenza 16526/12 del 28.09.2012, ha sancito che è onere del debitore esecutato, qualora venga sottoposta al giudice istanza di sospensione del pignoramento in atto sui propri beni inseriti nel fondo, di dimostrare che la costituzione del fondo patrimoniale è stata trascritta sull’atto di [ ... leggi tutto » ]

Le obbligazioni contratte per potenziare le capacità imprenditoriali del debitore sono riconducibili al soddisfacimento dei bisogni familiari

In questi termini si è espressa la terza sezione civile della Corte di Cassazione, con la sentenza numero 4011, pubblicata il 19 febbraio 2013. Secondo gli ermellini, il debito contratto dal debitore nei confronti della banca, finalizzato ad ampliare le proprie capacità imprenditoriali, può intendersi assunto anche nell'interesse della [ ... leggi tutto » ]

Il fondo patrimoniale costituito per le esigenze della famiglia non può compromettere le garanzie prestate a tutela dei creditori

E' ammissibile l’azione revocatoria finalizzata alla dichiarazione di inefficacia di un atto di disposizione, con il quale si costituisce un fondo patrimoniale rivolto a soddisfare esigenze familiari, se, in precedenza, il disponente aveva prestato fideiussione per una apertura di credito. La costituzione di un fondo patrimoniale non può, infatti, [ ... leggi tutto » ]

Il curatore fallimentare può liquidare l'immobile fatto confluire dal fallito nel fondo patrimoniale

La costituzione di un bene in fondo patrimoniale, invero, non comporta il trasferimento della proprietà o del possesso del medesimo a terzi, ma soltanto l'assoggettamento a un vincolo di destinazione (articolo 167, primo comma, del codice civile). La proprietà e il possesso dell'immobile di cui trattasi sono dunque rimasti [ ... leggi tutto » ]

La leggenda metropolitana dell'inattaccabilità assoluta del fondo patrimoniale

La costituzione del fondo patrimoniale, come abbiamo avuto modo di capire leggendo le precedenti sezioni del post, non conferisce la "licenza" di contrarre obbligazioni senza pagare pegno. La sempre possibile azione revocatoria promossa dai creditori e l'obbligo, affinché la costituzione del fondo possa essere opponibile a terzi, della sua [ ... leggi tutto » ]