Il nuovo fondo di garanzia prima casa

E' in arrivo il Fondo di garanzia per la prima casa: salvo sorprese, saranno stanziati 200 milioni di euro per fare da garanzia per l'acquisto, la ristrutturazione o l'efficientamento energetico della prima casa.

Garanzie sui mutui ipotecari o su portafogli di mutui ipotecari legati all'acquisto o ristrutturazione di alloggi da utilizzare come abitazione principale: è questo lo strumento di politica fiscale sulla casa varato dal Governo per limitare gli effetti recessivi in un settore strategico come quello dell'edilizia.

Questo fondo, istituito nove mesi fa con la legge di stabilità per il 2014 per la concessione di garanzie sui mutui ipotecari o su portafogli di mutui ipotecari è stato implementato in un decreto firmato dal ministro dell'Economia, di concerto con quello del Lavoro e con quello delle Infrastrutture.

Per ora viene regolamentata, però, solo la concessione di garanzie sui mutui per l'acquisto o per realizzare interventi di ristrutturazione e per accrescere l'efficienza energetica di alloggi da utilizzare come abitazione principale.

In breve, il fondo di garanzia prima casa permetterà di:

  • ottenere una garanzia al 50%: Il fondo garantisce il 50% del capitale di mutui di importo massimo di 250 mila euro, sottoscritti per acquisto, ristrutturazione e miglioramento dell'efficienza energetica della prima casa. Sono esclusi i mutui per abitazioni con caratteristiche di lusso, case signorili, ville e palazzi di pregio artistico (categorie catastali A1, A8, A9).
  • ammettere alla garanzia del fondo tutti i mutuatari che acquistano un'abitazione principale sul territorio nazionale. Nessun limite di reddito o di età per i potenziali beneficiari. Priorità per giovani coppie, famiglie monogenitoriali con figli minori, inquilini degli istituti autonomi case popolari e giovani precari sotto i 35 anni.
  • a chi un mutuo c'è l'ha già, ma ha perso il lavoro o ha subito un lutto, interrompere, per un massimo di 18 mesi, il pagamento delle rate chiedendo alla banca di fare intervenire il fondo di solidarietà gestito da Consap. Parte degli interessi sono addebitati al fondo, ma le rate saltate dovranno essere pagate alla fine dell'ammortamento del mutuo.

Ma vediamolo nello specifico.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il nuovo fondo di garanzia prima casa.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.