Ho richiesto un finanziamento per acquisto auto e non mi è stato concesso in quanto risultava un'iscrizione al CRIF

Ho richiesto un finanziamento ad acquisto auto e non mi è stato concesso in quanto risultava un'iscrizione al CRIF.

Ho fatto la richiesta di accesso ed è risultata un'iscrizione come garante in una società dalla quale ero uscito e liberato con lettera dalla banca.

Pertanto, per un errore o mancanza della banca nella concellazione non hoi avuto il finanziamento ed ho perso la caparra.

POSSO CHIEDERE ALLA BANCA I DANNI?

Grazie e saluti

Commento di Giò | Giovedì, 25 Settembre 2008

La comunicazione con la quale il garante chiede di liberarsi dall'obbligo fidejussorio in favore della banca e nell'interesse della società ha effetto liberatorio per il fidejussore dal momento in cui vine ricevuta dalla banca creditrice. Questa avrà risposto formalmente che prendeva atto della tua volontà, confermando però quale fosse a quella data il debito della società verso la banca e che per quel debito rimanevi comunque impegnato verso la banca,finchè la società non avesse estinto i propri debiti con la banca. Questo peraltro prevede la ns. legge.
Pertanto, se la società è ancora debitrice della banca, la permanenza dell'iscrizione in CRIF ed in Centrale Rischi BankItalia è legittima. Se invece la società in questione ha estinto i propri debiti con la banca, potrai chiedere alla stessa la cancellazione della segnalazione in CRIF (ed in Centrale Rischi) ed eventuale risarcimento danni.

Commento di consulente legale | Giovedì, 25 Settembre 2008

25 settembre 2008 · Ornella De Bellis

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ho richiesto un finanziamento per acquisto auto e non mi è stato concesso in quanto risultava un'iscrizione al crif.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • giuseppe 6 agosto 2010 at 11:39

    buongiorno, tempo fa circa due anni ho fatto richiesta di una carta di credito presso una finanziaria, poi loro mi hanno proposto un prestito personale di tremila euro che io ho pagato sempre regolarmente tramite rid bancario, dopo due anni la finanziaria ritira il rid dalla mia banca e senza nessun preavviso sono risultato insolvente per alcuni mesi, senza che io me ne potessi accorgere, io mi sono messo in contatto con la mia banca e con la finanziaria, le quali mihanno detto che avrei dovuto controllre il mio conto corrente, inoltre loro continuano a darsi la colpa lun laltro, uno dice che ha fatto richiesta di reindirizzamento rid e la banca non ha risposto, l'altro dice che la finanziaria ha solo ritirato il rid senza farsi più sentire, adesso io mi trovo nella condizione di non poter affrontare più altri pagamenti con altre finanziarie perchè non ho accesso ad altri prestiti, secondo lei io ho ragione, ho sbagliato a non controllare il mio contocorrente ho diritto ad una cancellazione dalla crif ed a un risarcimento danni? grazie.

    • cocco bill 6 agosto 2010 at 21:22

      Salve Giuseppe e benvenuto fra i cattivi pagatori che sono invece convinti di non esserlo. Il suo quesito andrebbe inserito nella sezione "debiti e sovraindebitamento" di questo forum.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è ovviamente necessaria per poter ottenere risposta.

      Lei potrà inserire il suo quesito e leggere la risposta dei consulenti anche come semplice ospite visitatore, non registrato.